I 10 trend per il 2024 nell’ICT B2B

Condividi

Il 2024 è da poco iniziato ed è già possibile individuare i trend che caratterizzeranno l’ICT B2B nel 2024. In un periodo definito dall’innovazione e dall’efficienza, il cloud e l’Intelligenza artificiale emergono come protagonisti in un contesto di ridotta spesa dei consumatori e crescenti preoccupazioni per la recessione. Le imprese, quindi, si stanno orientando verso un aumento degli investimenti in tecnologie digitali.

Vediamo più in dettaglio i dieci trend chiave.

  1. L’ascesa del cloud computing e dell’AI – Il 2024 vedrà un’accelerazione nell’adozione del cloud computing e dell’intelligenza artificiale. Le imprese si stanno orientando verso queste tecnologie per sfruttare la loro flessibilità, scalabilità e potenzialità di analisi dei dati. A fronte della volontà di agire in molti cercheranno all’esterno qualcuno che gli suggerisca cosa fare.
  2. Strategie in evoluzione – Le aziende devono essere pronte a rispondere rapidamente alle fluttuazioni del mercato e alle tendenze emergenti. È fondamentale concentrarsi su strategie che ottimizzino le risorse e riducano i costi operativi, come l’adozione di modelli “cloud first” per rimanere agili e resilienti in un panorama economico in continuo cambiamento.
  3. Resilienza e cybersecurity – La sicurezza diventerà una priorità ancora più critica nel 2024, soprattutto con l’aumento del lavoro remoto e della dipendenza dalle tecnologie digitali. Anche l’AI generativa rappresenta un tema che apre verso nuovi rischi e che a più ampio termine richiederà di rivedere i modelli di detection and response. È importante anche che le aziende si assicurino che le loro soluzioni cloud siano dotate di robusti meccanismi di sicurezza per proteggere dati sensibili e rafforzare la fiducia dei clienti.
  4. Migliorare la comprensione del cliente – In un mercato in rapida evoluzione, comprendere le esigenze e le aspettative del cliente diventa fondamentale. Questo richiede un’analisi approfondita dei dati per creare profili cliente dettagliati, che aiutino a personalizzare l’offerta e migliorare l’efficacia delle strategie di marketing.
  5. Comunicazione efficace nel mercato ICT B2B – Nel 2024, i contenuti di marketing dovranno essere curati con attenzione per parlare direttamente ai clienti IT. È importante che le informazioni tecniche siano bilanciate con messaggi chiari e accessibili, in modo da coinvolgere un pubblico ampio e diversificato, che vada oltre i soli professionisti IT.
  6. Engagement omnicanale – L’importanza di una strategia di marketing omnicanale continua a crescere. Raggiungere i clienti ovunque si trovino, su diverse piattaforme digitali è essenziale per un engagement efficace e la personalizzazione dei contenuti per ciascun canale assicura un’esperienza coerente e coinvolgente per il cliente.
  7. Ritorno degli eventi in presenza – Il 2024 vedrà un ulteriore ritorno agli eventi in presenza, che rappresentano un’opportunità unica di networking e di stabilire connessioni personali e presentare soluzioni innovative.
  8. Formazione e aggiornamento professionale – Con l’evoluzione continua delle tecnologie, la formazione continua del personale è essenziale. Gli investimenti nella formazione garantiscono che il personale sia aggiornato sulle ultime tecnologie e pratiche del settore, contribuendo a migliorare l’efficienza interna e a fornire un servizio clienti più informato e competente.
  9. Collaborazioni e partnership – Nel 2024, la collaborazione e la creazione di partnership strategiche saranno cruciali. Lavorare insieme a diverse aziende può aprire nuove opportunità di mercato e stimolare l’innovazione perché le collaborazioni possono portare a soluzioni più efficaci e a una maggiore penetrazione del mercato.
  10. Verso un futuro sostenibile – La responsabilità ambientale diventa un fattore sempre più importante. Le imprese B2B ICT devono considerare l’impatto ambientale delle loro operazioni e prodotti e investire in tecnologie sostenibili. Questo migliora anche l’immagine aziendale e ne rafforza la posizione sul mercato.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Riccardo Florio
Riccardo Floriohttp://www.riccardoflorio.it
Laureato in Fisica, ricercatore, tecnologo, giornalista iscritto all'Ordine, utilizza i computer dal 1980 e da oltre vent'anni opera nel settore dell'editoria IT. E' cofondatore e attuale general manager della media company Reportec ed è direttore responsabile delle riviste Direction e Partners. È coautore di innumerevoli libri, rapporti, studi e Survey nel settore dell’ICT.

Altri Editoriali

Agenti e programmatori per i superpod dell’AI

L’architettura dei data center per l’AI richiede che chip...

Siete pronti per le riunioni alle 8 del mattino?

Con lo stesso fervore riservato ad argomenti come Quiet...

Mi manda un preventivo?

Se siete liberi professionisti, imprenditori, manager o, semplicemente, venditori,...

Il Nuovo Ordine Mondiale della tecnologia: chip ed AI

Intel si è divisa in due, separando la Foundry...

Caro signor X, tra 12 anni lei morirà

Cosa può succedere quando la ricerca del profitto incontra...

Il tuo lavoro dipenderà presto dagli algoritmi che ti circondano

Your work will soon rely on an algorithm close...