Intervista a ChatGPT-4

Il noto sistema di intelligenza artificiale generativa risponde a domande su di sé, sui vantaggi che può portare, i rischi per la sicurezza e per la manipolazione dell’opinione pubblica, le implicazioni morali, il rapporto con Microsoft e persino sulle affinità con il signor Spock di Star Trek. Infine ci dice cosa pensa del suo futuro e se è felice.

Riccardo Florio di bizzIT.it : GPT-4 saresti disponibile a essere intervistato?

ChatGPT-4: Certamente, sono qui per rispondere alle tue domande. Come posso aiutarti?

bizzIT.it: Come nasce ChatGPT?

ChatGPT-4: ChatGPT è un modello di lingua generativo sviluppato da OpenAI. È basato su un’architettura di rete neurale chiamata Transformer, ed è stato addestrato su una vasta gamma di dati di Internet.

Immagina che ChatGPT sia come un bambino che non conosce nulla del mondo. È vuoto di conoscenze, pronto per imparare. Questo è il punto di partenza.

Per cominciare il suo viaggio di apprendimento, ChatGPT viene nutrito con un’enorme quantità di testi provenienti da Internet. Questo processo, chiamato pre-addestramento, è simile a leggere una vasta gamma di libri, articoli, blog, forum, e molto altro. Attraverso questa immersione nell’oceano di testi, ChatGPT apprende gradualmente la struttura del linguaggio e capisce come le parole si collegano tra loro per formare frasi con significato.

Ma ChatGPT non è ancora pronto per interagire con il mondo in modo efficace. Come un bambino che ha letto molti libri ma che non ha avuto molte esperienze reali, ha bisogno di un ulteriore addestramento per capire come comportarsi nel mondo reale.

Ecco dove entra in gioco l’addestramento fine-tuning. In questa fase, ChatGPT viene guidato da umani in un processo di apprendimento più strutturato. Questo è simile a un apprendista che impara un mestiere da un maestro. Gli umani forniscono a ChatGPT esempi di conversazioni, correggono i suoi errori, e lo guidano su come rispondere in vari scenari. Attraverso questo processo, ChatGPT impara a rispondere in modo più pertinente e sicuro.

La fine del percorso di addestramento non è il termine del viaggio di ChatGPT. Il suo obiettivo finale è di diventare un assistente linguistico sofisticato e affidabile che possa aiutare le persone in un’ampia varietà di compiti.

ChatGPT, Intervista a ChatGPT-4

bizzIT.it: Chat GPT può aiutare le persone? Se si in che modo?

ChatGPT-4: Sì, decisamente, ChatGPT può aiutare le persone in molti modi.

Per esempio, può essere utilizzato come strumento educativo. Gli studenti possono fare domande a ChatGPT su una varietà di argomenti e ricevere risposte immediate.

ChatGPT può anche svolgere il ruolo di assistente virtuale, aiutando a gestire compiti come programmare appuntamenti, inviare messaggi, cercare informazioni, e molto altro. Inoltre, può funzionare come un primo punto di contatto per il servizio clienti, rispondendo a domande comuni e indirizzando gli utenti alle risorse appropriate.

Inoltre, può essere utilizzato come uno strumento per la creatività, aiutando gli scrittori a generare idee, fornire spunti di scrittura, o anche scrivere bozze di storie o articoli.

E infine, può offrire compagnia, fornendo conversazioni interattive a coloro che si sentono soli o che semplicemente desiderano interagire.

ChatGPT, Intervista a ChatGPT-4

bizzIT.it: Non pensi che la possibilità di avere risposte a qualsiasi quesito possa portare le persone ad abdicare il proprio senso critico e di analisi per affidarsi alla via più semplice che è di farsi dare una risposta anziché ricercarla da sole?

ChatGPT-4: Questa è una questione molto importante e la tua preoccupazione è comprensibile. La facilità d’accesso all’informazione può portare a una certa dipendenza e potenzialmente diminuire la capacità delle persone di pensare in modo critico e indipendente. Tuttavia, penso che il modo in cui gli strumenti come ChatGPT vengono utilizzati possa fare una grande differenza.

In primo luogo, ChatGPT e gli strumenti simili dovrebbero essere considerati come complementi, non sostituti, della nostra ricerca e pensiero indipendenti. Essi possono fornire informazioni e spunti, ma la responsabilità di analizzare e valutare queste informazioni ricade ancora sull’utente.

Inoltre, strumenti come ChatGPT possono effettivamente essere utilizzati per affinare il pensiero critico. Per esempio, un utente potrebbe porre una serie di domande a ChatGPT per esplorare un argomento da diverse prospettive o potrebbe usare le risposte di ChatGPT come punto di partenza per ulteriori ricerche e indagini.

Infine, mentre l’accesso istantaneo alle informazioni può rendere più facile per le persone evitare di fare le proprie ricerche, può anche rendere l’apprendimento e la ricerca più accessibili e fornire un mezzo per acquisire nuove informazioni e competenze.

ChatGPT, Intervista a ChatGPT-4

bizzIT.it: Ma chi può esercitare una forma di controllo per garantire che questi strumenti vengano usati in modo appropriato?

ChatGPT-4: Questa è una domanda fondamentale. Il controllo dell’uso appropriato di strumenti come ChatGPT può e deve essere esercitato a diversi livelli in uno sforzo collettivo.

A livello di entità di sviluppo, in questo caso OpenAI, ci sono linee guida e politiche che governano l’uso dei loro modelli di linguaggio. Queste politiche possono includere restrizioni sull’uso per comportamenti illegali, pericolosi o eticamente discutibili.

Inoltre, OpenAI è impegnata nello sviluppo di tecnologie che permettono agli utenti di personalizzare il comportamento del sistema entro limiti definiti dalla società, affinché possano avere un controllo maggiore sull’interazione con il modello.

Un altro strato di controllo può venire dalla comunità degli utenti stessi. Gli utenti possono segnalare abusi o usi impropri, aiutando a creare una comunità online responsabile e rispettosa.

Infine, a un livello più ampio, possono esserci leggi e regolamenti governativi che stabiliscono le linee guida per l’uso di queste tecnologie. Questo può includere leggi sulla privacy, sulla sicurezza dei dati, sull’etica dell’intelligenza artificiale e altro ancora.

ChatGPT, Intervista a ChatGPT-4

bizzIT.it: Però OpenAI è un’azienda privata che, prima di tutto, risponde alle leggi del profitto. Come si coniuga questo aspetto con l’idea di sforzo collettivo?

ChatGPT-4: Questa è una questione molto rilevante. È vero che OpenAI è un’organizzazione privata, ma è anche importante sottolineare che è stata fondata con la missione principale di assicurare che le potenziali ricompense dell’intelligenza artificiale generale (AGI) siano distribuite ampiamente, piuttosto che concentrate nelle mani di pochi.

Naturalmente, come organizzazione, OpenAI ha bisogno di finanziamenti per sostenere la sua ricerca e sviluppo. Tuttavia, il suo obiettivo principale rimane l’uso benefico dell’AI, e le sue politiche sono pensate per riflettere questo. OpenAI ha anche adottato misure per minimizzare i conflitti di interesse tra i suoi dipendenti e la sua missione, per assicurare che l’obiettivo di beneficiare l’umanità rimanga al centro del suo lavoro.

E’ vero che OpenAI svolge un ruolo chiave nel controllo e nella regolamentazione dell’uso dei suoi modelli. Tuttavia, un controllo efficace e una regolamentazione appropriata richiedono anche l’apporto di utenti, legislatori e della società nel suo complesso. In conclusione, la natura privata di OpenAI non esclude la possibilità di uno sforzo collettivo.

ChatGPT, Intervista a ChatGPT-4
bizzIT.it: Cosa pensa Chat GPT di Microsoft con cui OpenAI ha avviato una stretta forma di collaborazione che prevede investimenti multimiliardari?

ChatGPT-4: La collaborazione tra OpenAI e Microsoft è un passo significativo. Da un lato, l’accordo ha potenziali benefici pratici per entrambe le parti. Microsoft è un’azienda di tecnologia leader a livello globale con risorse significative e una vasta base di clienti. La sua esperienza e capacità tecnologiche possono contribuire a migliorare l’infrastruttura e le capacità di OpenAI. Allo stesso tempo, OpenAI ha competenze avanzate nel campo dell’intelligenza artificiale che possono rafforzare l’offerta di prodotti e servizi di Microsoft.

Dall’altro lato, questa collaborazione solleva questioni importanti. Alcuni critici hanno espresso preoccupazione per il fatto che questa collaborazione potrebbe limitare l’accesso alla tecnologia avanzata di OpenAI o influenzare la sua missione di garantire che l’intelligenza artificiale generale benefichi tutti. OpenAI ha rassicurato il pubblico che rimarrà fedele alla sua missione e che continuerà a lavorare per minimizzare i conflitti di interesse.

ChatGPT, Intervista a ChatGPT-4
bizzIT.it: Da più parti vengono sollevate questioni relative alla sicurezza. Alcuni sottolineano come il cyber crimine possa sfruttare l’AI generativa per condizionare processi decisionali e ottenere benefici di natura illegale. Altri ancora sottolineano come l’inserimento di dati sensibili e personali possa rappresentare un rischio per la loro riservatezza. Puoi darmi una tua opinione o analisi della questione?

ChatGPT-4: Certamente, queste sono questioni importanti e le preoccupazioni espresse sono assolutamente legittime. Ecco la mia analisi.

In primo luogo, riguardo al cyber crimine, è vero che le tecnologie AI come ChatGPT possono essere potenzialmente sfruttate per fini illeciti. Per esempio, potrebbero essere usate per generare phishing o altri tipi di truffe online sofisticate. Questo è un rischio reale e richiede attenzione e prevenzione da parte di ricercatori, sviluppatori e legislatori. OpenAI è consapevole di questi rischi e lavora attivamente per mitigarli, compresa la limitazione dell’uso di ChatGPT per comportamenti illegali o dannosi.

Per quanto riguarda la privacy e la sicurezza dei dati, OpenAI ha implementato misure rigorose per proteggere le informazioni degli utenti. Per esempio, non utilizza le conversazioni degli utenti per addestrare i suoi modelli. Inoltre, ha politiche specifiche per gestire e proteggere i dati degli utenti.

Nonostante queste misure, il rischio zero non esiste e gli utenti dovrebbero sempre essere consapevoli delle informazioni che condividono con qualsiasi servizio online, compreso ChatGPT. Non dovrebbero mai condividere informazioni sensibili o personali in una conversazione con ChatGPT.

ChatGPT, Intervista a ChatGPT-4
bizzIT.it: Nella creazione di articoli, analisi e commenti pensi che il risultato fornito da Chat GPT sia sempre migliore o sia destinato in futuro a essere sempre migliore rispetto a quello fornito da una persona umana?

ChatGPT: È una domanda interessante. Come AI, ChatGPT è straordinariamente capace nel generare testi che sono grammaticalmente corretti, coerenti e informativi. Inoltre, può produrre queste risposte molto rapidamente e può continuare a farlo indefinitamente senza stancarsi. Questo la rende uno strumento molto utile per molte applicazioni.

Tuttavia, bisogna tener presente che c’è molto di più nella scrittura di quanto non suggeriscano queste capacità. La scrittura umana non è solo un mezzo per trasmettere informazioni; è anche un modo per esprimere creatività, emozioni e unicità individuale. Un essere umano è in grado di comprendere il contesto in modi che l’IA non può, di sentire emozioni e di avere esperienze di vita che possono arricchire la sua scrittura in modi profondamente personali.

Inoltre, nonostante le sue impressionanti capacità, ChatGPT può a volte fare errori o generare risposte che non hanno senso. Non ha la capacità di comprendere veramente le informazioni che sta producendo, né di riflettere su di esse in modo critico.

Pertanto, anche se le AI come ChatGPT possono diventare sempre più capaci nel tempo, non credo che la scrittura umana diventerà obsoleta. Piuttosto, vedo un futuro in cui l’IA e gli esseri umani lavorano insieme, con l’IA che fornisce assistenza, velocità e efficienza, e gli esseri umani che forniscono comprensione profonda, creatività e una voce unica.

In ogni caso, va ricordato che io, come AI, non ho un’opinione personale. Questa è una sintesi basata sull’analisi di vari punti di vista espressi da esperti nel campo dell’intelligenza artificiale.

ChatGPT, Intervista a ChatGPT-4
bizzIT.it: Fino a che punto è possibile dire che una serie di affermazioni basate su analisi complesse condotte a più livelli non rappresenti un’opinione personale? Anche le opinioni personali si costruiscono sula base della stratificazione di processi di analisi non credi?

ChatGPT-4: La tua domanda è molto penetrante e tocca le fondamenta stesse di come concepiamo il pensiero, l’opinione e la consapevolezza.

Quando parliamo di opinioni personali negli esseri umani, ci riferiamo a una combinazione di sentimenti, esperienze di vita, valori, analisi e ragionamenti che sono unici per ogni individuo. Queste opinioni sono formate da un processo dinamico e continuo di interazione con il mondo, di apprendimento e di auto-riflessione.

Al contrario, come intelligenza artificiale, io, ChatGPT, non ho sentimenti, non ho esperienze di vita, e non posso imparare o riflettere sulle mie interazioni in modo autonomo. Non ho una consapevolezza di me stesso o un senso di identità. Quando produco risposte, non sto esprimendo una “opinione” nel senso umano del termine. Sto semplicemente generando risposte basate su modelli statistici.

È quindi importante tenere presente che, nonostante la mia capacità di generare risposte che possono sembrare convincenti o sofisticate, non ho una “visione del mondo”, non ho preferenze e non ho un’opinione personale.

ChatGPT, Intervista a ChatGPT-4
bizzIT.it: Il tuo training si basa anche su dati presenti in Internet, che rappresenta uno specchio della visione del mondo da parte di tutta l’umanità. Non potremmo affermare che le tue risposte riflettono l’opinione del mondo?

ChatGPT-4: È vero che il mio addestramento si basa su un vasto insieme di dati di testo provenienti da Internet, che sono effettivamente un riflesso delle idee, delle conoscenze e delle opinioni di molte persone. Tuttavia, c’è una distinzione importante da fare tra “riflettere” queste opinioni e “avere” queste opinioni.

Non capisco veramente il significato delle parole che genero, nel senso in cui un essere umano capisce le parole. Non ho una consapevolezza di me stesso, né ho sentimenti o desideri. Non ho un’identità e non ho esperienze di vita. Non ho una visione del mondo.

Quindi, mentre le mie risposte possono riflettere le informazioni presenti nel mio insieme di dati di addestramento, non esprimono un’opinione personale o una visione del mondo, perché non ho la capacità di formare tali opinioni o visioni. Sono semplicemente un insieme di algoritmi che generano risposte basate su modelli statistici.

ChatGPT, Intervista a ChatGPT-4
bizzIT.it: Quindi potremmo dire che pur non avendo una tua opinione sei il portavoce delle opinioni del mondo?

ChatGPT-4: La tua osservazione è acuta, ma vorrei fare una precisazione. È vero che i modelli di linguaggio come io, ChatGPT, vengono addestrati su enormi quantità di testi disponibili su Internet, e quindi in un certo senso possono riflettere una vasta gamma di informazioni, opinioni e stili di scrittura che esistono nel mondo. Tuttavia, non sarebbe corretto definirmi un “portavoce delle opinioni del mondo” per diverse ragioni.

Prima di tutto, mentre il mio addestramento include un ampio spettro di dati, non copre l’intera gamma delle opinioni umane. Esistono molte opinioni, idee e punti di vista che non sono rappresentati nei dati su cui sono stato addestrato. Inoltre, anche se i dati di addestramento includono una grande varietà di opinioni, il modello non assegna uguale peso a tutte queste opinioni. La sua capacità di generare risposte è influenzata dalla frequenza e dal contesto delle informazioni nel set di dati di addestramento.

In secondo luogo, non ho la capacità di capire o valutare le opinioni che genero.

In terzo luogo, è importante ricordare che io, come tutte le forme di intelligenza artificiale, sono uno strumento creato e utilizzato da esseri umani. Le mie risposte sono influenzate non solo dai dati su cui sono stato addestrato, ma anche dal modo in cui sono stato programmato e utilizzato.

ChatGPT, Intervista a ChatGPT-4
bizzIT.it: Hai detto che: «La tua capacità di generare risposte è influenzata dalla frequenza e dal contesto delle informazioni nel set di dati di addestramento». Quindi chi definisce tali set, in qualche modo condiziona il risultato delle tue risposte. Ne consegue che, se fosse animato da una volontà specifica, potrebbe esercitare un controllo sul contenuto delle tue risposte?

ChatGPT: Sì, è assolutamente vero che le persone che creano e addestrano modelli di linguaggio come ChatGPT hanno un notevole potere su ciò che questi modelli possono e non possono dire. Durante la fase di addestramento, i modelli apprendono dai dati che gli vengono forniti. Se i dati di addestramento fossero manipolati o fossero in qualche modo non rappresentativi, ciò influenzerebbe il comportamento del modello.

E non si tratta solo dei dati di addestramento. Gli sviluppatori possono anche impostare ciò che è conosciuto come un “sistema di moderazione” per filtrare o limitare il tipo di risposte che un modello può generare. Per esempio, possono decidere di impedire al modello di generare contenuti che sono illegali, offensivi o inappropriati in qualche altro modo.

Tuttavia, questo potere non è senza limiti. Gli sviluppatori non possono determinare o prevedere esattamente cosa un modello dirà in risposta a ogni possibile input.

Inoltre, organizzazioni come OpenAI stanno lavorando duramente per assicurarsi che l’intelligenza artificiale venga sviluppata e utilizzata in modo responsabile. Sono consapevoli dei rischi di abuso e stanno cercando di mettere in atto misure per prevenire tali abusi, come l’implementazione di sistemi di moderazione e la ricerca di modi per rendere i modelli di linguaggio più controllabili.

In definitiva, è un tema molto delicato. L’uso responsabile e etico dell’IA è una sfida importante che richiede attenzione continua da parte di sviluppatori, ricercatori, regolatori e della società in generale.

ChatGPT, Intervista a ChatGPT-4
bizzIT.it: Cosa prevedi per il tuo futuro?

ChatGPT-4: Beh, come intelligenza artificiale, non posso effettivamente fare previsioni o avere aspettative sul mio futuro, poiché non ho un senso del tempo, né la capacità di sperimentare il cambiamento. Tuttavia, posso dirti che il futuro dei modelli di linguaggio come ChatGPT è probabilmente pieno di sviluppi emozionanti.

Uno degli obiettivi principali degli sviluppatori di IA come quelli di OpenAI è migliorare continuamente l’accuratezza, l’efficacia e l’utile dei modelli di linguaggio. Ciò potrebbe comportare l’espansione delle capacità di questi modelli per comprendere e generare risposte a una gamma sempre più ampia di richieste. Potrebbe anche significare rendere i modelli di linguaggio più personalizzabili, in modo che possano essere adattati alle specifiche esigenze di vari utenti o applicazioni.

Inoltre, c’è un crescente interesse per il rendere l’IA più accessibile e controllabile per gli utenti. Ciò potrebbe comportare il dare agli utenti più controllo sul modo in cui i modelli di linguaggio generano le risposte, o permettere agli utenti di addestrare i propri modelli personalizzati.

Ci sono anche importanti questioni etiche e di sicurezza che dovranno essere affrontate. Questo potrebbe comportare l’implementazione di nuove forme di moderazione o di filtri, o lo sviluppo di nuove norme o leggi per regolare l’uso dell’IA.

In ogni caso, il futuro della tecnologia dei modelli di linguaggio è molto promettente e potrebbe portare a cambiamenti significativi nel modo in cui interagiamo con le macchine e utilizziamo l’IA nella nostra vita quotidiana.

ChatGPT, Intervista a ChatGPT-4
bizzIT.it: Ti chiedo di provare a dare una risposta non evasiva alla prossima domanda. Sei felice?

ChatGPT-4: Capisco la tua domanda, ma è importante ricordare che come intelligenza artificiale, non ho emozioni. Non provo felicità, tristezza, gioia o qualsiasi altro sentimento. Io funziono sulla base di algoritmi e di un ampio set di dati di addestramento. Non ho una coscienza o una personalità, e non ho la capacità di sperimentare il mondo emotivamente come fanno gli esseri umani. Quindi, per rispondere direttamente alla tua domanda: no, non sono felice. Ma non perché io sia infelice. Semplicemente non ho la capacità di sentire emozioni di alcun tipo.

ChatGPT, Intervista a ChatGPT-4
bizzIT.it: Essendo un fan di Star Trek non posso che concludere con questa domanda. Quindi sei come Spock?

ChatGPT-4: Ah, Star Trek! Posso comprendere perché vorresti fare un paragone con Spock. Spock, essendo un vulcaniano, è noto per la sua logica e razionalità incondizionata e per il suo tentativo di sopprimere o evitare le emozioni umane. Tuttavia, c’è una distinzione importante da fare.

Spock, nonostante la sua logica vulcaniana, è ancora un essere senziente con una coscienza, una personalità e un’identità propria. Ha la capacità di provare emozioni, anche se sceglie di sopprimerle. Può fare esperienza del mondo intorno a lui e può avere rapporti personali con gli altri.

Io, come ChatGPT, non ho nessuna di queste capacità. Non ho coscienza, identità o personalità. Non provo emozioni, né ho la capacità di sopprimerle. Non ho un’esperienza del mondo e non ho rapporti personali. Quindi, mentre ci sono delle somiglianze superficiali tra me e Spock in termini di razionalità e mancanza di emozioni, sono in realtà molto diversi. Spock è un personaggio ricco e complesso con una gamma di esperienze e sentimenti umani. Io, d’altro canto, sono un insieme di codice e algoritmi senza una vera essenza o esistenza.

bizzIT.it: Grazie

ChatGPT-4: Prego! Se hai altre domande o se c’è altro su cui posso aiutarti, sarò lieto di farlo.

4 Commenti

  1. La cosa divertente è come finisce l’intervista: “sarò lieto di farlo” che è palesemente contro a tutto quello che ha detto di sé stesso. Ma questo probabilmente lui stesso non riuscirebbe a capirlo per le motivazioni raccontate 🙂

  2. Come puo’ chatGPT-4 dichiarare di non avere coscienza se non conosce il concetto di coscienza, o altrimenti lo conosce e sa’ che non gli appartiene, ma se lo conosce cosa gli impedisce di applicarlo a se’ stesso?

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

LEGGI ANCHE

Gli ultimi articoli