Un concerto di pianoforte olografico dal vivo grazie al 5G

In una serata dove la storia si è intrecciata con il futuro, il Mobile World Congress di Barcellona è diventato palcoscenico di un’esperienza sensoriale senza precedenti. Immaginate: il prestigioso Gran Teatre del Liceu si è trasformato in un vortice di innovazione e melodia, ospitando 1.200 ospiti privilegiati di Telefónica, radunati per dare inizio ai festeggiamenti del centenario dell’azienda con un gala che ha sfidato i confini della realtà.

Il sipario si è alzato su uno spettacolo di droni danzanti, coreografati in un balletto aereo di cinque minuti che ha anticipato la magia. E poi, l’apice: Lang Lang, il pianista cinese di fama mondiale, ha incantato i presenti con un concerto olografico dal vivo, un’esperienza che ha fuso il genio classico con l’audacia del digitale.

Le note immortali di Bach, Mozart, Beethoven, Schubert e Mendelsohn hanno trovato nuova vita attraverso le dita di Lang Lang e il suo doppio olografico, che in perfetta armonia hanno dato vita a un duetto pianistico tra l’umano e l’etereo. Tutto ciò reso possibile da un intreccio di arte e tecnologia: una rete privata 5G di Ericsson, configurata per il 5G Standalone, e i 100 MHz dello spettro in banda media di Telefónica.

La tecnologia ha permesso a Lang Lang di condividere non solo la sua musica, ma anche le sue emozioni: i sensori collegati alla sua giacca e le luci LED illuminate hanno permesso al pubblico di visualizzare il suo battito cardiaco al ritmo della musica. Il musicista ha persino coinvolto direttamente il pubblico, chiedendo la loro collaborazione per formare accordi sui loro telefoni cellulari e immergersi realmente nella performance.

Per riprodurre l’ologramma di Lang Lang, varie telecamere hanno filmato ogni dettaglio della sua esibizione trasmettendo le immagini in formato 4k, ad altissima qualità; i movimenti delle dita del pianista sul pianoforte olografico sono stati interpretati e trasmessi via rete mobile usando un protocollo audio, e decodificati sul pianoforte reale attivando la riproduzione automatica del brano musicale anche sul pianoforte olografico.

La tecnologia che rende possibili esperienze magiche

Questa esperienza di intrattenimento dal vivo di altissimo livello è stata resa possibile grazie alla soluzione Private 5G di Ericsson, configurata per il 5G Standalone (SA), utilizzando i 100 MHz dello spettro a banda media di Telefónica, il tutto unito per garantire la necessaria larghezza di banda, bassa latenza e prestazioni senza interruzioni, come richiesto da questa esperienza.

La connettività a bassissima latenza, inferiore a 10 ms, e lo zero jitter (“sfarfallio”)  permessi dalla tecnologia Ericsson Private 5G sono stati mantenuti per tutta la durata della performance, minimizzando di fatto qualsiasi ritardo fino a renderlo impercettibile all’occhio umano e quindi assicurando che Lang Lang e il suo gemello digitale – e le loro mani – si muovessero in perfetta sincronia.

Questo livello di prestazioni si ottiene perché il 5G “Standalone” rende possibile garantire i requisiti richiesti per la trasmissione di diversi flussi di dati contemporaneamente:  video e audio simultanei, interazioni immersive degli spettatori con l’artista e l’esibizione, migliaia di connessioni simultanee. E’ una tecnologia che nasce per creare reti private di nuove generazione, pensata per il mondo industriale e altre applicazioni, che però ha la flessibilità e la capacità di adattarsi a utilizzi molto diversi, come questo concerto unico al mondo.

Portare l’intrattenimento dal vivo a un livello superiore

Telefónica ed Ericsson hanno presentato lo storico evento al Mobile World Congress 2024, spiegando come loro e la loro rete 5G sviluppata congiuntamente – insieme ai preziosi contributi creativi e tecnici dei partner Igor Studio e Musion 3D – siano riusciti a regalare al pubblico un’esperienza innovativa e memorabile, che può essere ricreata in tutto il mondo.

E’ un passo nel futuro degli eventi dal vivo, che dimostra come la connettività 5G possa superare i limiti imposti dai cablaggi e dalle apparecchiature fisse” ha commentato Andrés Vicente, Presidente e CEO di Ericsson Spagna e Portogallo. “Mobilità, scenari multipli, interazioni fisiche e digitali con video e musica di alta qualità sono ora possibili, offrendo esperienze immersive mai viste prima. Per l’industria dell’intrattenimento si apre la possibilità di esplorare nuove, potenti strategie di ricavo e creare rappresentazioni artistiche innovative, ottenendo anche maggiore efficienza e più sostenibilità

Enrique Blanco, CTIO di Telefónica, ha dichiarato: “In occasione del centenario di Telefónica, abbiamo collaborato con Ericsson per offrire un’esperienza innovativa, fondendo musica, video ed esperienze immersive attraverso gli ologrammi in un unico spettacolo. Per farlo, ci siamo affidati alle caratteristiche uniche della rete 5G di Telefónica, alla sua elevata capacità e alla sua ridotta latenza. Abbiamo dimostrato come sia possibile combinare tecnologia e arte, integrando il mondo reale e nuovi formati di comunicazione, come gli ologrammi, abbattendo le barriere tra mondo fisico e virtuale.  Il risultato è stato un’esperienza senza precedenti che combina oggetti reali e digitali che interagiscono tra loro in un “reality show arricchito“.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

LEGGI ANCHE

Gli ultimi articoli