Red Hat e Italgas insieme nel progetto di migrazione al cloud

Le due società hanno avviato un progetto di migrazione al cloud volto a rendere più efficiente il servizio verso i clienti sfruttando Red Hat OpenShift

Con l’obiettivo di ridurre i costi e modernizzare i suoi sistemi principali, Italgas, tra i principali distributori del gas in Italia, ha intrapreso un’importante iniziativa di migrazione al cloud, spostando tutti i suoi sistemi legacy da bare metal a macchine virtuali (VM) IaaS.

Italgas ha collaborato con Red Hat Consulting per progettare l’architettura di destinazione, implementarla su Microsoft Azure e definire la giusta architettura geografica di disaster recovery per garantire i punti e i tempi di ripristino. Con Red Hat OpenShift, Italgas è ora in grado di effettuare il provisioning degli ambienti in pochi minuti ed è in grado di redistribuire una versione del software in pochi secondi.

Italgas ha migrato tutti i suoi ambienti applicativi core su Red Hat OpenShift, passando da 120 VM a sole 32 VM che gestiscono due cluster OpenShift, riducendo in questo modo significativamente i costi dell’infrastruttura e di aumentare la velocità di rilascio delle nuove funzionalità. L’adozione della tecnologia Red Hat ha portato Italgas a progettare le applicazioni in modo diverso, il che a sua volta ha aiutato l’azienda a realizzare applicazioni più innovative.

Un altro vantaggio fondamentale è l’integrazione con un catalogo di API coerente che consente a Italgas di comunicare efficacemente con un gran numero di sistemi interni ed esterni.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

LEGGI ANCHE

Gli ultimi articoli