Coop Alleanza 3.0: innovazione e sostenibilità con Google Cloud

Innovazione, ottimizzazione della gestione dei dati e sostenibilità gli obiettivi del progetto di trasformazione digitale della cooperativa per offrire servizi migliori a clienti e soci

Coop Alleanza 3.0, prima fra le cooperative italiane per fatturato, numero di soci e punti vendita e la più grande in Europa per base societaria, compie un passo significativo verso l’innovazione tecnologica e la sostenibilità. Affidandosi a Google Cloud, mira a trasformare la propria infrastruttura, semplificando le interazioni con fornitori, soci e clienti.

Gestione semplificata e riduzione della “cloud confusion”

La storia di Coop Alleanza 3.0 è quella di un colosso della grande distribuzione con oltre 350 negozi in Italia. Fino ad oggi, la cooperativa ha fatto affidamento su una varietà di fornitori IT, portando a una complessa “cloud confusion”. Con l’obiettivo di semplificare l’accesso ai dati e promuovere la collaborazione, la cooperativa ha deciso di creare un proprio data lake attraverso Google Cloud. Questo permetterà una gestione più efficiente dei dati, offrendo accesso a informazioni di business intelligence in tempo reale.

Sostenibilità e Impatto Ambientale

In parallelo alla creazione del data lake, Coop Alleanza 3.0 ha intrapreso la migrazione di applicazioni da on-premise a Infrastructure as a Service. Questa transizione è destinata a ridurre l’impatto ambientale delle operazioni della cooperativa, con una prevista diminuzione delle emissioni annue di CO2 del 24%, un passo importante verso la sostenibilità.

L’infrastruttura deve creare un rapporto con i soci e i clienti. È come un giardiniere che prepara il terreno per la semina. Oggi abbiamo creato una solida base di infrastruttura cloud e stiamo seminando per avere i frutti, cioè i servizi”, spiega Francesco Campioni, CTO di Coop Alleanza 3.0.

Oltre a benefici in ottica green, appoggiandosi alle Google Cloud region italiane di Torino e Milano, Coop Alleanza 3.0 può fare affidamento su servizi cloud ad alta disponibilità e sostenibili con funzionalità di residenza dei dati per rispondere alle proprie esigenze e alle aspettative di clienti e soci.

“Poter dire oggi al nostro cliente che le sue informazioni sono raccolte ed elaborate in strutture Google Cloud situate in Italia non è più un plus, è un elemento fondamentale”, afferma Paolo Fioravanti, Enterprise Systems Manager di Coop Alleanza 3.0.

Clienti e soci al centro

La transizione verso Google Cloud non beneficia solo l’organizzazione interna, ma si estende anche ai clienti e ai soci. Coop Alleanza 3.0 ha implementato avanzate tecniche di micro-segmentazione e marketing automation in tempo reale, integrando dati da SAP e CRM. I risultati sono stati notevoli, con un aumento significativo delle campagne di marketing per i clienti inattivi e un incremento esponenziale nella redemption. Le campagne mirate ai clienti fidelizzati hanno registrato una crescita impressionante, segnando un tasso di conversione e coinvolgimento dei clienti senza precedenti.

Siamo entusiasti di essere al fianco di Coop Alleanza 3.0 in questo importante passo verso l’innovazione. Il lavoro svolto fino a questo momento ha generato impatti positivi sia in termini di performance aziendali e coinvolgimento clienti sia nell’ambito della sostenibilità”, ha commentato Paolo Spreafico, Director of Customer Engineering Google Cloud Italy. Continueremo a offrire il nostro supporto a Coop Alleanza 3.0 nel loro percorso di trasformazione digitale, innovazione e crescita”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

LEGGI ANCHE

Gli ultimi articoli