Smart city: pali dell’illuminazione parlanti per una maggiore sicurezza

Le soluzioni Commend, distribuite da Aikom Technology, ampliano il concetto stesso di sicurezza nella smart city, integrando la comunicazione audio al controllo video.

Gli esseri umani hanno occhi, orecchie, bocca e mani per comunicare in diverse situazioni, per vedere, ascoltare, parlare e scrivere. Perché allora la maggior parte delle applicazioni di sicurezza manca ancora di tre dei quattro metodi di comunicazione disponibili?

Nelle nostre città si può fare molto con poco per aumentare la sicurezza e poter sfruttare più metodi di comunicazione contemporaneamente e in tempo reale. Oggi la tecnologia viene in aiuto e si può partire da elementi già presenti nei contesti urbani come i pali della segnaletica o i lampioni cittadini.

In questo contesto le soluzioni Commend permettono di aggiungere facilmente la comunicazione audio bidirezionale alla protezione video.

Perché l‘audio è così importante quando esiste già la protezione video

Nel corso di una qualsiasi emergenza le immagini video consentono, al personale addetto, di verificare visivamente che cosa sta accadendo. Aggiungere la comunicazione audio in viva voce sul luogo dell‘evento consente di informare ed assistere le persone in tempo reale, velocizzando ed ottimizzando le procedure di assistenza.

I vantaggi dell’integrazione di una comunicazione video e audio sono diversi:

  • crea un quadro migliore della situazione in tempo reale, permettendo di verificare una situazione di pericolo dubbia in caso di immagini video non esaustive
  • consente un intervento immediato e remoto da parte dell‘Autorità, ad esempio attraverso telecamere parlanti
  • in caso di atti di vandalismo, questi possono essere fermati più rapidamente con avvisi audio, senza che sia necessario l’intervento di un agente di polizia sul posto
  • l‘implementazione di un sistema di protezione audio e video è molto più flessibile e meno costosa rispetto ad un incremento di personale di sicurezza
  • garantisce il monitoraggio 24 ore su 24, sette giorni su sette

Un esempio concreto di un’implementazione audio e video di questo tipo arriva dall‘Amministrazione della città di Nizza che ha scelto di dotarsi di 175 stazioni di chiamata d‘emergenza Commend con l‘obiettivo di diventare la città più sicura della Francia.

Pali dell’illuminazione cittadini: sentinelle per la sicurezza 24/7

Da dove partire quindi? I pali cittadini possono essere sfruttati per allestire veri e propri centri di sicurezza. Che siano pali esistenti o meno, mobili o fissi, è possibile integrare su questi supporti dispositivi help point, videocamere, altoparlanti IP, apparati per l’alimentazione basati su energia solare e garantire la connettività con la centrale di controllo tramite tecnologia wireless o cellulare.

Videocamere parlanti

Spesso la visione della telecamera non è sufficiente per avere una chiara idea della situazione e in questo caso i diffusori IP Commend possono integrarsi facilmente alle videocamere di sicurezza migliorando le prestazioni del monitoraggio video, aggiungendo la possibilità di trasmettere messaggi ed effettuare comunicazioni bidirezionali in vivavoce. Possono adattarsi autonomamente al rumore di fondo, garantendo una comunicazione chiara in qualsiasi condizione. Permettono di sapere se sono attivi e funzionanti in ogni parte, grazie al monitoraggio di microfono e altoparlante.

Altoparlanti smart

Sistemi audio come gli altoparlanti IP Commend possono essere implementati facilmente su pali cittadini e consentono di trasmettere messaggi (ad esempio le allerte meteo, messaggi di sfollamento, ecc. o semplice musica di sottofondo).

Help Point e pulsanti SOS

Gli Help Point Commend possono migliorare notevolmente il senso di sicurezza nelle città, soprattutto nelle ore notturne. Possono essere dotati di terminali di chiamata d‘emergenza collegati ad un servizio di pronto intervento. Ciò significa che in caso di emergenza i soccorsi saranno sempre a portata di mano, contribuendo a far sentire le persone più sicure.
A Nizza, il risultato è stato subito evidente: i sedici punti di chiamata d‘emergenza collocati in luoghi strategici sono stati attivati più di seicento volte in un anno. Le chiamate sono state effettuate in casi di violenza, furto o scomparsa di bambini. I terminali Commend sono stati utilizzati anche per segnalare tempestivamente l‘attacco terroristico del 2020, consentendo il pronto intervento delle forze dell’ordine.

I sistemi di comunicazione Commend sono sviluppati, prodotti e testati per garantire la sicurezza di essere sentiti e di sentire sempre, in qualsiasi ambiente e in qualsiasi condizione di rumore. Sono realizzati in materiale antivandalo e quando l’utente premerà un tasto di un Help Point sarà certo che il dispositivo sia attivo perché si automonitora nel corso della giornata per verificare che sia sempre tutto funzionante.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

LEGGI ANCHE

Gli ultimi articoli