Newchem potenzia l’efficienza in stabilimento con Ascom

Grazie a una rinnovata infrastruttura tecnologica, Newchem migliora la comunicazione interna e ottimizza la gestione e l’invio di allarmi nello stabilimento di Verona.

Newchem, azienda chimico-farmaceutica attiva dal 1999 nella produzione di una vasta gamma di Principi Attivi, ha scelto i dispositivi DECT D83EX e la piattaforma Ofèlia di Ascom per migliorare la comunicazione in ambienti critici e ottimizzare gestione e invio di allarmi.

Newchem – parte del gruppo Zhejiang Xianju Pharmaceutical  – con vendite in oltre 50 Paesi e una sede direzionale a Milano oltre a due stabilimenti, uno a Verona e uno in provincia di Pavia, negli ultimi anni, fruendo in buona misura delle opportunità date dal piano nazionale per l’industria 4.0, entrambi i siti produttivi sono stati oggetto di una serie di ammodernamenti tra cui lo sviluppo delle infrastrutture di rete e l’implementazione di tecnologie hardware e software in ottica di un efficientamento della produzione e manutenzione e di un miglioramento complessivo della qualità del lavoro.

Luca Fornale, Automation Manager di Newchem, ha dichiarato:”Siamo utilizzatori delle tecnologie Ascom da molto tempo e, avendo sentito l’esigenza di migliorare ulteriormente alcuni aspetti dell’infrastruttura in essere, abbiamo deciso di sostituire i sistemi in uso con versioni nuove e ancora più performanti, oltre che adottare ulteriori soluzioni dell’offerta Ascom”.

Newchem vanta un portfolio di 53 prodotti che produce per conto di grandi aziende farmaceutiche: il rispetto delle normative e degli standard di sicurezza è dunque un obiettivo di estrema importanza per l’azienda

I nostri ambienti produttivi sono contesti molto particolari, caratterizzati da un grado significativo di criticità.” – spiega Fornale – “Essendo in parte ambienti ATEX, tutti gli strumenti e le apparecchiature utilizzate all’interno degli stabilimenti devono esser dotati di un certo livello di protezione e questo già a partire dai dispositivi che il personale utilizza per comunicare. Ecco perché quando abbiamo deciso di ammodernare l’infrastruttura, nella scelta delle soluzioni ci siamo posti l’obiettivo di fornire a tutti gli addetti alla manutenzione e agli operatori alle macchine, sistemi che non solo fossero all’avanguardia, ma che dessero loro la garanzia di efficienza operativa e di pronta risposta in caso di anomalie, dettaglio molto importante all’interno dei reparti di produzione”. La scelta è infatti ricaduta su dispositivi DECT rugged d83EX, dei quali la proprietà ha dotato 150 operatori impiegati nello stabilimento di Verona, attualmente il sito produttivo aziendale più grande.

Altra esigenza di Newchem era quella di ottenere una maggiore flessibilità nella gestione e invio di allarmi. Spiega Fornale: “Abbiamo individuato, grazie al partner Techware, nella piattaforma di orchestrazione Ofèlia di Ascom la soluzione perfetta. Questa scelta ci permette oggi di creare gruppi specifici per determinate tipologie di allarmi e ci svincola dall’utilizzo dell’hardware offrendoci l’estrema flessibilità di gestione che prima non era possibile ottenere”.

I vantaggi dell’implementazione delle soluzioni enterprise di Ascom nello stabilimento di Verona

Grazie alla sua configurazione flessibile e customizzabile, inoltre, Ofèlia ha permesso di adattare alle specifiche necessità di Newchem la gestione di certe categorie di allarme.

Aggiunge a questo proposito Patrich Villa, Head of Channel Sales di Ascom: “Una caratteristica della nostra piattaforma Ofèlia, che come Newchem ha evidenziato è la più importante per questi contesti produttivi, è la capacità di rendere autonomo il singolo utilizzatore nel creare, modificare, aggiungere nuovi elementi ai gruppi di emergenza. Grazie a Ofèlia oggi il cliente è in grado di configurare in autonomia precise associazioni gruppi/utenti e distinzioni tra allarmi, che ad esempio da “generici” sono diventati “specifici” su una problematica, acquisendo una completa autonomia nella gestione, che prima richiedeva l’intervento di figure esperte”.

Grazie alla versatilità di Ofèlia, tra l’altro, Newchem è oggi in grado di collegare i sistemi di controllo con diverse centraline antincendio situate all’interno dello stabilimento, di tipologie e marche differenti, e ciò ha un significativo impatto sulla sicurezza di ambienti e personale.

A porre l’accento sulla sicurezza è la stessa Rossana Ruozzo, IT Manager di Newchem, che sottolinea: “Immediatezza della comunicazione, facilità e, non per ultimo, riscontro diretto del problema sono evidenti benefici che traiamo oggi dalla nuova infrastruttura. Non dimentichiamo poi l’impatto sulla sicurezza dei lavoratori che un sistema di questo genere ci aiuta certamente a migliorare, pensiamo ad esempio alle funzionalità Man Down No Movement, etc”. 

Punto di forza della piattaforma Ofèlia, evidenziato dall’Automation Manager Luca Fornale, è il valore aggiunto dato dalla possibilità di prevedere e agire strategicamente sugli allarmi, visualizzando in una modalità grafica intuitiva i singoli eventi per poterli analizzare e approfondire. Nello stabilimento sono state installate infatti 25 antenne con lo scopo di segnalare e permettere l’esatta localizzazione del singolo allarme.

La qualità tecnica delle soluzioni implementate ha soddisfatto le alte aspettative riposte nel marchio Ascom. Newchem progetta di allargare in futuro la scelta anche sullo stabilimento di San Martino Siccomario, sicura di poter contare su un supporto costante che Ascom ha fornito sia durante la fase di progettazione, che in quella di implementazione e post vendita.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

LEGGI ANCHE

Gli ultimi articoli