DA.MI sceglie la stampa 3D e trasforma in realtà le decorazioni industriali

Il suolificio DA.MI ha iniziato a produrre suole per scarpe 55 anni fa, quando due famiglie di imprenditori hanno messo nel loro business la cultura di cui era intriso il territorio cui appartenevano: la provincia di Fermo, nelle Marche, patria del calzaturiero.

Da lì, nel corso degli anni, DA.MI ha avuto una storia di continua evoluzione e adattamento alle esigenze del mercato. Iniziata con un focus esclusivo sul settore dell’infanzia, ha poi ampliato il proprio orizzonte includendo i mercati uomo e donna. Nel corso degli anni, ha integrato tecnologie avanzate e materiali innovativi nei suoi processi produttivi, spingendosi fino all’avanguardia con l’adozione della Stampa 3D. Questo sviluppo tecnologico ha permesso di diversificare ulteriormente l’offerta, posizionandosi come fornitore di servizi di prototipazione e decorazione su vari materiali, inclusi stoffa e pelle, per una clientela esclusiva nel settore del lusso, che abbraccia calzaturifici, aziende tessili, abbigliamento e pelletteria.

DA.MI sceglie la stampa 3D e trasforma in realtà le decorazioni industriali, DA.MI sceglie la stampa 3D e trasforma in realtà le decorazioni industrialiLa scelta di dotarsi di un reparto per la Stampa 3D risale a circa due anni fa. “La mission aziendale è sempre stata quella di fare innovazione – spiega Paolo Pallotta, responsabile del reparto R&D di DA.MIe quando si è trattato di valutare nuove tecnologie da introdurre la scelta è ricaduta naturalmente sull’additive manufacturing. Avere un reparto dotato di tecnologie per la manifattura additiva oggi significa, per noi, abbracciare il cambiamento e le evoluzioni in atto.

Il partner che ha accompagnato DA.MI in questa avventura è Energy Group, business unit dedicata alle tecnologie di manifattura additiva industriale all’interno di SolidWorld Group.

Al momento in DA.MI ci sono due macchine per la sinterizzazione a polvere (SLS), una stampante PolyJet a resina colorata Stratasys J850 dotata di FabriX Innovation Kit e due macchine dedicate alla finitura e al post processing dei pezzi stampati 3D, una DyeMansion Powerfuse S per la lucidatura e una DyeMansion DM 60 per la colorazione. Con la stampa 3D l’azienda oggi può fare da service per la prototipia a 360 gradi, fino alla realizzazione dello stampo per la produzione tradizionale, riuscendo a soddisfare clienti di mercati diversi.

L’acquisto della Stratasys J850 con FabriX Innovation Kit ha permesso alla società di ampliare ulteriormente il suo giro d’affari, spalancando le porte su mercati nuovi. “La Stratasys J850 FabriX” – continua Pallotta – “è l’unica stampante sul mercato in grado di stampare 3D direttamente su stoffa e su substrati flessibili e garantire al contempo un livello altissimo di performance. Non abbiamo ancora trovato sul mercato altre tecnologie in grado di competere sul piano qualitativo con questa macchina. Grazie all’implementazione di questa tecnologia riusciamo ad andare oltre il nostro main business – la produzione di suole – e possiamo ampliare la nostra gamma di clienti, perché laddove c’è tessuto o superficie flessibile da decorare e personalizzare noi riusciamo a rispondere in tempi molto brevi e con lavorazioni di altissima qualità.

Produzione e personalizzazione su materiali e colori certificati Pantone

Una caratteristica importante della Stratasys J850 FabriX è la possibilità di stampare su una vasta gamma di colori, tutti certificati Pantone. “Per un cliente è fondamentale ricevere un prodotto finale esattamente del colore desiderato, al 99% fedele alle aspettative, proprio perché certificato Pantone – spiega il responsabile R&D -. Ciò che apprezziamo maggiormente di questa macchina innovativa è la sua possibilità di stampare direttamente sul tessuto o sugli oggetti, che trattiamo con materiali super performanti e tecnologici, grazie a un processo sostenibile e immediato. Le possibilità di personalizzazione sono infinite: i clienti chiedono prodotti customizzati e grazie alla Stratasys J850 FabriX riusciamo sempre ad accontentarli. E di questo, ovviamente, sono entusiasti.

Con l’introduzione della Stratasys J850 FabriX DA.MI può arrivare a un enorme livello di dettaglio e creare pezzi unici, tessuti e stampe personalizzate, con disegni complessi e dettagli, anche delicatissimi, impossibili da ottenere con i metodi di produzione tradizionali. Oltre all’attività di prototipazione, per l’azienda è ormai possibile andare anche in produzione con piccole o medie serie, fino al migliaio di pezzi.

Il passo oltre con FabriX Innovation kit

Il FabriX Innovation kit è un upgrade che può essere applicato alla Stratasys J850 Prime e che funge da estensione delle capacità CMF (colore-materiale-finitura) già ultrarealistiche della stampante. Il kit trasforma la stampante J850 Prime in un sistema ibrido end-to-end per la stampa 3D su substrati flessibili e piatti come tessuto, fibra di carbonio, polimeri, rete, tela, legno, poliestere e altro ancora, attraverso un flusso di lavoro estremamente semplice che può essere facilmente implementato utilizzando il software GrabCAD Print di Stratasys.

Per DA.MI, dunque, la stampa 3D ha reso possibile la libera espressione della creatività in modi prima inimmaginabili e con risultati sempre in linea con le aspettative del proprio comparto R&D e, soprattutto, dei clienti.

“Non potevamo scegliere fornitore e partner migliore – interviene Elisabetta Pieragostini, Amministratore Delegato di DA.MI -. Con Energy Group condividiamo valori e vocazione all’innovazione, un connubio che ha fatto funzionare sin dall’inizio la nostra partnership, fondata anche su fiducia e massima collaborazione”.

Perché la creatività e l’innovazione funzionano meglio quando c’è la guida giusta: “In Energy Group”, prosegue Pieragostini, “abbiamo trovato professionisti seri, sempre disponibili e attenti a offrire una consulenza a tutto tondo, non solo in fase di acquisto in ambito puramente commerciale, ma anche sotto il profilo tecnico. Ogni qual volta i nostri tecnici si sono trovati alle prese con richieste particolari da parte dei nostri clienti, sui materiali o su specifiche personalizzazioni, grazie a Energy hanno potuto proporre soluzioni mirate ed efficaci. Per non parlare della reperibilità, un altro fattore fondamentale. Energy Group è sempre presente, a fianco dei propri clienti, pronto a intervenire in caso di necessità. L’assistenza che offre Energy Group è per noi irrinunciabile” conclude Elisabetta Pieragostini.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

LEGGI ANCHE

Gli ultimi articoli