Black Friday: il 70% degli italiani considerano acquisti di seconda mano

La maggior parte degli italiani (73%) prenderebbe in considerazione l'acquisto di un prodotto usato durante il Black Friday se fosse meno costoso di uno nuovo

Il Black Friday, che ricorre ogni anno l’ultimo venerdì di novembre, è l’occasione perfetta per approfittare di ottime offerte e concedersi un acquisto dalla propria wishlist, ma è anche il momento giusto per portarsi avanti con i regali di Natale. Ma gli italiani prenderebbero in considerazione di rivolgersi al mercato del second-hand durante questo periodo di grandi acquisti?

Quest’anno Wallapop – piattaforma di compravendita di prodotti second-hand che promuove un modello di consumo più responsabile – ha deciso proprio di indagare quali siano le abitudini degli italiani legate al Black Friday con un focus particolare sugli oggetti riutilizzati e lo ha fatto tramite una ricerca condotta in collaborazione con mUp.  

Dal sondaggio è emerso che quasi il 70% degli intervistati prenderebbe in considerazione l’acquisto di oggetti usati durante il Black Friday e sono soprattutto le generazioni più giovani, che comprendono coloro tra i 25 e i 34 anni, a essere le più inclini a fare questa scelta (80%). Dagli elettrodomestici ai dispositivi tech, dagli oggetti da collezione fino ai complementi d’arredo, su Wallapop è davvero possibile trovare tutto il necessario per ogni esigenza o gusto, mettendo in vendita gli oggetti che non si utilizzano più, facendo del bene al pianeta e allo stesso tempo guadagnando qualche soldo extra. In particolare, quasi 1 italiano su 3 spenderebbe 75 € o più per articoli second-hand durante il Black Friday.

Lo shopping di prodotti second-hand rappresenta quindi una scelta in crescita quando si è alla ricerca di occasioni:la maggior parte degli italiani (73%) prenderebbe in considerazione l’acquisto di un prodotto usato durante il Black Friday se fosse meno costoso di uno nuovo. Tra le ragioni che spingono a fare questa scelta il 53% dichiara che il motivo principale è sicuramente la possibilità di risparmio; tuttavia anche la sostenibilità gioca ormai un ruolo importante nei comportamenti di acquisto degli italiani, in particolare 1 italiano su 4 in questa giornata prenderà in considerazione questo aspetto in misura maggiore rispetto allo scorso anno. Promuovere abitudini di consumo più sostenibili è da sempre uno degli obiettivi di Wallapop. Solo nell’ultimo anno, grazie a coloro che usando Wallapop hanno dato una seconda vita ai propri oggetti e hanno scelto prodotti second-hand invece che nuovi, sono state risparmiate al Pianeta 510.535 tonnellate di CO2, l’equivalente di otto viaggi di andata e ritorno in auto verso il Sole.

“Il benessere ambientale, così come l’accessibilità e le opportunità di risparmio sono da sempre parte del DNA di Wallapop, perché è importante sensibilizzare le persone a un consumo responsabile ma anche a una vendita sostenibile. I risultati di questa ricerca dimostrano proprio come gli italiani siano sempre più consapevoli dell’impatto positivo sia dal punto di vista ambientale che economico se si decide di acquistare o vendere prodotti second-hand.” ha commentato Chiara Mazza, Senior PR Specialist Italy di Wallapop.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

LEGGI ANCHE

Gli ultimi articoli