Accordo globale tra Huawei e OPPO sui brevetti

Le due società annunciano un accordo per la concessione reciproca di licenze sui brevetti, che include brevetti essenziali standard nelle telefonia cellulare, tra i quali il 5G.

Huawei e OPPO firmano un accordo globale di concessione reciproca di licenze sui brevetti, che include brevetti essenziali standard nelle telefonia cellulare, tra i quali il 5G.

“Dopo più di 20 anni di costante innovazione, Huawei ha sviluppato numerosi portfolio di brevetti di elevato valore nel mercato globale, in ambiti come il 5G, il Wi-Fi e i codec audio/video”, ha dichiarato Alan Fan, Direttore del Dipartimento di proprietà intellettuale di Huawei. “Siamo lieti di aver siglato un accordo di concessione reciproca di licenze con OPPO. Il vicendevole riconoscimento fra imprese del valore della proprietà intellettuale rappresenta un passo importante verso la promozione di un ciclo positivo di innovazione e ricerca nell’ambito di standard di alto valore: investire, ottenere profitti dagli investimenti e successivamente reinvestire. Ciò consentirà al nostro settore di continuare a innovare e fornire prodotti e servizi più competitivi ai consumatori”.

“Siamo davvero entusiasti di aver stipulato con Huawei un accordo di concessione reciproca di licenze sui brevetti. Ciò rappresenta una chiara dimostrazione del fatto che le due società riconoscono il valore delle reciproche proprietà intellettuali e attribuiscono ad esse un enorme rispetto. È un accordo vantaggioso per entrambe le parti”, ha dichiarato Adler Feng, Responsabile capo della proprietà intellettuale di OPPO. “Come sempre, promuoveremo la creazione di un ecosistema della proprietà intellettuale sostenibile e sano, in cui le licenze delle proprietà intellettuali possano essere gestite attraverso negoziati amichevoli e il valore dei brevetti di ogni azienda goda di un elevato rispetto”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

LEGGI ANCHE

Gli ultimi articoli