lunedì 28 Novembre 2022
6.2 C
Milano

Google Cloud: da oggi in Italia con servizi pensati per l’Italia

Google porta a Milano e Torino l'infrastruttura per erogare servizi cloud a misura delle esigenze e delle caratteristiche del nostro Paese

Google Cloud apre ufficialmente due “cloud region” in Italia: la prima a Milano già attiva e la seconda a Torino che sarà operativa a breve.

Con questa iniziativa, realizzata con la collaborazione di Telecom Italia e Banca Intesa, Google diventa il primo operatore ad avere due region sul nostro territorio nazionale

Ogni region prevede un’infrastruttura cloud con almeno tre data center, da cui saranno erogati servizi che l’azienda dichiara voler essere a misura di Italia.

La disponibiltà di due regioni così vicine geograficamente minimizza la perdita di dati in caso di un eventuale failure di una delle due.

Gli elementi di valore dell’offerta Google Cloud sono stati richiamati da Thomas Kurian, CEO di Google Cloud durante l’evento di presentazione tenutosi oggi a Milano.

“I clienti scelgono il nostro data cloud perchè mette a disposizione una soluzione unificata di dati e AI, con avanzate caratteristiche di velocità, scalabilità, sicurezza, affidabilità e perchè è aperto e basato su standard – ha sottolineato Kurian -.

Google cloud, Google Cloud: da oggi in Italia con servizi pensati per l’Italia
Thomas Kurian, CEO di Google Cloud

Scelgono la nostra infrastruttura cloud perchè fornisce funzionalità semplificate di assessment, migrazione e management; inoltre per le sue doti di sicurezza e affidabiltà e per la facilità con cui è possibile gestire ambienti multicloud con servizi construiti su open standard.

A tutto ciò si aggiunge il nostro collaboration cloud che offre uno spazio unificato per collaborare, effettuando ogni operazione in sicurezza”.

L’importanza di essere sul territorio italiano

La disponibilità dei data center sul territorio italiano si dimostra importante non tanto per risolvere problemi di latenza (di fatto rilevanti esclusivamente per il settore finanziario), ma per il valore di poter manenere i dati delle aziende italiane, dalla proprietà intellettuale alle informazioni sensibili, nel nostro Paese e, a corollario, di favorire tutti i temi legati alla compliance.

Offrire servizi pensati per l’Italia, per Google Cloud, significa sostenere le aziende italiane e la PA su diversi aspetti: mettere a disposizione la tecnologia abilitante per modernizzare i sistemi; aiutarle a gestire i dati che ne costituiscono il valore e a farlo in sicurezza; favorire i temi della sostenibilità e aumentare la loro capacità di elaborazione e memorizzazione.

L’iniziativa trova anche il plauso delle istituzioni, con l’intervento da remoto all’evento di lancio di Alessandra Todde, Viceministro dello Sviluppo Economico.  

“Sono orgogliosa come Viceministro dello Sviluppo Economico che le aziende italiane possano disporre di servizi cloud ad alte prestazioni –  ha detto Alessandra Todde -. Uno studio del Politecnico di Torino stima che l’apertura delle nuove “region” di Milano e Torino avrà entro il 2025 un impatto econmico di 3,3 miliardi di Euro con la creazione di 65mila nuovi posti di lavoro in Piemonte e Lombardia.

Le infrastrutture digitali sono fondamentali per la competitività e iniziative come queste sono essenziali per fornire questa competitività e un’opportunità di rilancio alle aziende italiane”.

Google cloud, Google Cloud: da oggi in Italia con servizi pensati per l’Italia
Alessandra Todde, Viceministro dello Sviluppo Economico

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

LEGGI ANCHE

Gli ultimi articoli