Il 3D di Autodesk progetta le macchine di panificazione di Minipan

Minipan, azienda con sede a Massalombarda (RA) che realizza linee industriali e macchinari innovativi per il settore bakery, ha scelto le proprie soluzioni software Autodesk Italia per progettare dispositivi  di panificazione industriale.

Da sempre Minipan progetta e realizza impianti e linee per la panificazione costruiti sulla base delle ricette dei prodotti permettendo così la realizzazione, su scala industriale di prodotti artigianali di qualità mantenendo inalterata una ricetta e un metodo produttivo tradizionale e consolidato. Inoltre, lo fa in modo sostenibile, limitando allo stretto necessario l’utilizzo di materie prime così come il consumo di energia; anche la nuova sede di Minipan recentemente realizzata è stata concepita con criteri di sostenibilità e riduzione del consumo energetico.

Un approccio questo che ha trasformato profondamente l’azienda e che l’ha portata ad abbracciare a 360° il digitale avvalorandosi, da ormai 15 anni, di soluzioni Autodesk tra cui quelle di Generative Design e realtà virtuale, per continuare a crescere e fare sempre meglio.

I progettisti sviluppano le macchine su modelli digitali 3D grazie all’utilizzo di Autodesk Factory Design riuscendo a condividere con i clienti, già in fase di proposta, prototipo virtuali che rispecchiano perfettamente il risultato finale, con la massima cura dei dettagli e nel rispetto dei tempi e dei costi di produzione definiti.

L’impiego degli strumenti di progettazione Autodesk, oggi raccolti nella Product Design & Manufacturing Collection, è stato un fattore decisivo per la crescita di Minipan come spiega Bruno Fusari, Presidente e Direttore Generale di Minipan:

“Inventor ci permette di effettuare le prime verifiche sul modello digitale dell’impianto in costruzione e di studiarne il funzionamento. Per chi, come noi, vende prototipi, si tratta di un aspetto importantissimo. Inoltre, le industrie alimentari cercano linee sulle quali ogni intervento di manutenzione o semplice pulizia non comporti un fermo macchina, con le perdite di tempo e di profitti conseguenti. Si tratta di aspetti operativi che, grazie al modello digitale, possono essere previsti nel modo più efficace”.

Inoltre, grazie all’integrazione della componente di contabilizzazione dei costi industriali e della documentazione accessoria in Factory Design Utilities, Minipan può prevedere il valore economico reale di quanto assemblato in fase di sviluppo e produrre simultaneamente manuali di uso e manutenzione.

“Oggi possiamo fornire ai nostri clienti sistemi di automatizzazione di processi prima possibili solo manualmente, senza scendere a compromessi – precisa Franco Fusaro, Vicepresidente e Direttore Commerciale di Minipan -. Riduciamo la fatica di chi lavora garantendo lo stesso prodotto di un processo manuale”.

L’azienda sta pensando al Generative Design per soddisfare ancora di più le richieste di customizzazione come sottolinea Fusari: “Strumenti come il Generative Design e realtà virtuale ci aiuteranno a coniugare ancora di più artigianalità e sostenibilità. Le nostre macchine sono già equipaggiate con una tecnologia che permette di limitare gli sprechi e abbattere i costi durante le operazioni di laminatura della pasta, realizzando prodotti qualitativamente migliori con minor spreco di farina e alimenti.”

Un gemello digitale di un impianto commercializzato allestito con la realtà virtuale permetterà inoltre attività di manutenzione e training a distanza, consentendo a Minipan un ulteriore taglio dei costi di trasferta in tutto il mondo dei propri tecnici, un conseguente aumento della loro qualità della vita e un minore impatto ambientale in termini di viaggi aerei risparmiati.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.