La sicurezza delle informazioni riguarda ogni aspetto dell’IT e deve includere di tutto, dall’advanced threat protection in cloud agli switch fisici che pongono automaticamente in quarantena i dispositivi infettati. Semplificare l’IT mediante l’automazione, renderlo ripetibile e consentire a prodotti diversi di costituire un valore maggiore della somma dei singoli componenti sono i concetti alla base di Juniper Connected Security, che unisce funzioni native di individuazione delle minacce alla capacità di protezione dei partner Juniper.

Nel mondo della sicurezza delle informazioni alcune cose sono ormai una certezza. Tali ovvietà sono state discusse fino alla nausea da esperti di sicurezza, dai fornitori e persino dai governi.

Tra queste: la corsa agli armamenti nella sicurezza informatica, la sovrabbondanza di dati, i troppi carichi di lavoro e la carenza di personale preparato a gestire il tutto. Si aggiunga un po’ di normativa ed è facile capire come le organizzazioni non sappiano come muoversi.

Ancora oggi, questi fattori sono utilizzati per spingere prodotti per la sicurezza facendo leva sui timori di tutti.

Il mondo è pieno di criminali informatici, imprevedibile e probabilmente voi non avete personale sufficientemente competente per difendere la vostra azienda.

Insieme è meglio

Questi problemi esistono da decenni e nessuno ha ancora trovato la bacchetta magica per risolverli. Intanto, le aziende oggi devono fare i conti con un sempre più rapido spostamento verso infrastrutture multicloud, che necessitano di pianificazione – e gestione – di ambienti distribuiti.

Il futuro dell’IT è nell’eterogeneità dei workload.

Presto anche gli ambienti di moderate dimensioni e sofisticazione saranno –  se già non lo sono – multivendor e questa interconnettività avrà delle conseguenze.

Una monocultura della sicurezza rappresenta da sola un singolo punto di vulnerabilità. Solo lavorando insieme possiamo sperare di difendere in modo efficiente ed efficace le nostre reti.

Nessun vendor può essere un’isola che magicamente previene tutti gli eventi di compromissione.

Per difendere efficacemente i data center di oggi, i team di sicurezza necessitano di un’architettura che agisca come un’unica struttura di prodotti che aumentano la sicurezza attraverso l’automazione, l’orchestrazione e l’interconnettività.

Alcuni vendor sostengono che l’unico modo per farlo sia sostituire l’infrastruttura esistente con un insieme omogeneo di prodotti.

Nella migliore delle ipotesi, possono garantire l’interoperabilità con i loro apparati, ma l’obiettivo finale è pur sempre sostituire ciò che c’è con ciò che vendono.

Juniper Connected Security permette alle imprese di salvaguardare al meglio gli investimenti in sicurezza già fatti senza gettare via tutto.

Automazione e integrazione

Le necessità di sicurezza di un’organizzazione non sono soddisfatte da un particolare set di prodotti che operano nel vuoto. Sono passati i tempi in cui le aziende potevano barricarsi dietro un firewall fingendo che fosse sufficiente.

Se la sicurezza viene costruita “dopo”, le conseguenze possono essere sgradevoli. Per proteggere utenti, applicazioni e infrastruttura tutto deve essere integrato e lavorare in armonia anche su larga scala. Per Juniper “larga scala” significa alcune delle reti più grandi esistenti al mondo.

Un’integrazione di successo poggia sull’automazione.

Automazione significa ripetibilità. La ripetibilità facilita l’individuazione dei problemi. Questo significa la possibilità di ritornare a uno stato “sicuro” conosciuto quando si presenta un problema e fare sì che l’intero sistema si comporti in modo prevedibile. L’integrazione senza prevedibilità è inaffidabile e una sicurezza efficace si basa sull’integrazione di prodotti diversi di molteplici fornitori.

L’automazione garantisce affidabilità; l’affidabilità è vitale per l’interoperabilità tecnologica e una sicurezza efficace richiede un approccio interconnesso e a livelli che includa dai firewall all’infrastruttura fisica.

Per avere il controllo dei molti pezzi in movimento che compongono un moderno sistema di sicurezza, Juniper automatizza la protezione dagli endpoint fino all’edge, indipendentemente dal numero e dalla tipologia dei cloud attraversati.

Juniper Connected Security automatizza e integra le tecnologie di sicurezza di diversi fornitori rendendo possibile un approccio alla sicurezza ripetibile e il cui risultato sia maggiore della somma delle parti.


Il cliente prima di tutto

Abbiamo sempre costruito soluzioni destinate a risolvere i problemi più complessi delle organizzazioni più grandi e più esigenti del mondo. E gradualmente abbiamo reso queste tecnologie più semplici da usare e da implementare.

Clienti diversi hanno esigenze diverse, ma correlate.

Molti dei nostri clienti sono early adopter che si muovono costantemente al limite estremo delle possibilità tecnologiche. Chiedono prodotti che funzionano e che funzionino su una scala che era inimmaginabile solo pochi anni fa.

Molte grandi organizzazioni richiedono tuttavia soluzioni più mature di quelle che si possono trovare al massimo dell’innovazione.

E, più piccola è l’azienda, maggiore è la necessità di soluzioni con una user experience più raffinata, dimensioni minime di implementazioni minori e un costo di ingresso significativamente più basso.

Le organizzazioni vogliono operare in uno spazio in cui vi sia eterogeneità nell’infrastruttura sottostante e contemporaneamente uniformità a livello di operazioni.

Questo consente a chi decide di individuare lo strumento giusto per il lavoro da fare (in base a costo, agilità, posizione, sistemi già presenti) senza danneggiare la capacità di gestire il tutto. Semplicità e facilità d’uso sono concetti importanti, ma non devono essere perseguiti sacrificando l’interoperabilità.

Le soluzioni di Juniper per la Connected Security

Nel Q4 2018, Juniper è cresciuta del 34% nel settore della security rispetto al trimestre precedente, con una crescita dei prodotti di sicurezza del 18% anno su anno.

Juniper è pronta ad aiutare le organizzazioni indipendentemente da dove si trovino nel loro percorso. Dalle funzioni base di individuazione e prevenzione dei rischi alla raccolta di informazioni utili, dai dati di sicurezza fino alla protezione basata sugli eventi e successivamente sui comportamenti, sono tutti passi nel percorso della Juniper Connected Security.

Juniper offre diversi prodotti di sicurezza che rispondono alle esigenze delle aziende di oggi.

Juniper Networks Advanced Threat Prevention Appliance (ATP Appliance) e Juniper Sky Advanced Threat Prevention (Sky ATP) offrono protezione avanzata dalle minacce, mentre Junos Space  Security Director e Policy Enforcer forniscono funzioni di visibilità, gestione e analytics.

I firewall di nuova generazione, Juniper Networks SRX Series Services Gateways, dispongono di numerose funzionalità per l’analisi dei flussi di dati e l’intervento sulle minacce scoperte, mentre l’automazione degli apparati fisici di networking permette l’applicazione di policy fino al punto di accesso fisico alla rete.

Una serie di partnership strategiche completa l’offerta Juniper e conferma il nostro impegno verso la Connected Security.

Partner come Carbon Back, Aerohive e Aruba forniscono ai prodotti Juniper la possibilità di proteggere al meglio gli endpoint, mentre partner come Nutanix e Red Hat stanno aiutando Juniper a portare in modo incisivo il concetto di Connected Security all’interno dei data center.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.