Juniper Networks: verso il network di nuova generazione

Intervista esclusiva di bizzIT a Mario Manfredoni, country manager Juniper Networks Italia, che evidenzia le direzioni strategiche e tecnologiche dell'azienda specializzata in soluzioni di networking e sicurezza nell'era di cloud, IA e 5G

Mario Manfredoni, Country Manager Juniper Networks Italia

Quali sono le nuove sfide del “network”?

Non c’è dubbio che il settore IT evolva e si sviluppi con una rapidità incredibile, e quello che oggi sembra nuovo, domani rischia di essere già obsoleto.

Attualmente, le reti richiedono di indirizzare una serie di aspetti particolarmente complessi, come scalabilità, migrazione al cloud e sicurezza.

Gli operatori e gli amministratori di rete si stanno impegnando al massimo per semplificare questa complessità, ulteriormente esasperata dagli ambienti multicloud oggi molto diffusi e utilizzati da moltissime aziende.

Obiettivo di queste aziende è implementare la trasformazione digitale promessa dal cloud affidandosi ai provider di rete più esperti.

Noi di Juniper Networks facciamo tutto il possibile per risolvere le problematiche future della connettività di rete, senza perdere di vista la  nostra missione di facilitare, sviluppare, potenziare le connessioni e promuovere il cambiamento nel quotidiano.

Come stanno cambiando le esigenze infrastrutturali delle imprese?

Molte aziende, dalle grandi imprese ai service provider fino ai cloud provider, sono nel mezzo della trasformazione digitale.

Già prima della pandemia, la modernizzazione e l’agilità costituivano aree di investimento e fattori essenziali per mantenere un vantaggio competitivo, ma oggi hanno la massima priorità.

A causa dei cambiamenti delle modalità di lavoro imposti dai lockdown nazionali, a cui si aggiunge l’esigenza pressante di adottare modelli di lavoro più agili e flessibili, il trend della trasformazione digitale ha determinato un ulteriore aumento dell’utilizzo dei dispositivi, della connettività mobile e delle attività di vera e propria creazione dei dati.

Oggi la forza lavoro è distribuita, i dispositivi si connettono a reti remote e diversificate, i dati vengono creati con una rapidità che aumenta esponenzialmente e così via.

Le reti devono riuscire a tenere il passo con la domanda, perché garantire prestazioni IT elevate è diventato più importante che mai.

La gestione del business dipende interamente dal funzionamento regolare, affidabile e coerente delle reti aziendali.

Juniper propone un modello di AI-driven network. Di cosa si tratta?

Il settore sta rapidamente passando alle architetture basate su cloud e microservizi, che garantiscono agilità, resilienza ed elasticità, fornendo anche un supporto puntuale per le esigenze in tempo reale dell’AI.

Juniper Wireless Services driven by Mist AI è lo strumento principale per realizzare la nostra ambizione di accompagnare il settore IT verso la Self-Driving Network, integrando l’architettura Juniper Mist Cloud, Mist AI e Juniper Access Points per dare vita a una soluzione enterprise unificata integrata basata sull’intelligenza artificiale.

Questo garantisce la scalabilità e l’elasticità necessarie per soddisfare le esigenze della trasformazione digitale, in termini di semplicità operativa per i team IT e di ottimizzazione dell’esperienza per gli utenti finali.

Per le aziende che si sforzano di fare di più nonostante la carenza di risorse dovuta alla contrazione dei budget IT, una rete basata su AI offre uno strumento innovativo per aumentare l’efficienza, superando al tempo stesso le aspettative in termini di funzionalità.

Il cloud offre ai reparti IT la possibilità di realizzare soluzioni con prestazioni nettamente superiori a quelle della concorrenza, garantendo una connettività sicura, coerente e affidabile su vasta scala.

L’IT deve supportare la migrazione da un approccio incentrato sulla rete a uno incentrato sugli utenti, e dalle operazioni manuali a quelle automatiche, per limitare i tempi di fermo, ridurre gli interventi umani necessari e garantire un ritorno migliore sugli investimenti .

Nell’ultimo anno avete effettuato una serie di acquisizioni. Quali tasselli apportano alla vostra offerta?

Tra le ultime acquisizioni vi sono Mist Systems, Netrounds e Apstra.

Apstra ha creato nuove opportunità per le soluzioni Juniper di switching (underlay), soprattutto grazie alle sue capacità di gestire reti multi-vendor. Le nostre recenti acquisizioni offrono un esempio perfetto di tecnologie complementari al nostro portafoglio.

La tecnologia Mist acquisita nel 2019 è veramente unica, poiché offre una soluzione unica sul mercato per le operazioni client-to-cloud basate su AI, che oggi costituiscono il fondamento di gran parte del nostro portafoglio di soluzioni.

Oltre a minimizzare i costi IT, grazie all’automazione proattiva e alle operazioni autogestite, la nostra soluzione basata su AI garantisce anche un’esperienza utente sicura con livelli di servizio e di supporto end-to-end.

Questa particolare attenzione all’esperienza del singolo utilizzatore sta riscuotendo un notevole successo sul mercato, perché le aziende di tutto il mondo stanno facendo il possibile per introdurre tecnologie innovative nelle loro attività.

Come si configura il vostro impegno nel 5G?

L’esigenza dei consumatori di azzerare la latenza, o quasi, su dispositivi, applicazioni e servizi, sta ulteriormente accentuando la strategicità del 5G permettendo al modello di cloud che già conosciamo di diffondersi sempre più.

Se, da un lato, il 5G promette esperienze entusiasmanti ad aziende e consumatori, dobbiamo ricordare che questa tecnologia si inserisce nel contesto di una rivoluzione più ampia, che offre ai service provider un’opportunità concreta di monetizzare e creare un nuovo tipo di valore di business.

Il vero valore del 5G si realizza quando viene utilizzato insieme a cloud e AI, poiché queste tecnologie operano in sinergia per dare vita a un’architettura agile e aperta, che garantisce sicurezza e prestazioni elevate.

Juniper offre Cloud, 5G e AI in cinque soluzioni integrate di base: piattaforme cloud-first, fabric di servizi IP altamente scalabili con slicing di rete, cloud edge distribuito, operazioni automatizzate.

Quali sono le soluzioni di Juniper in ambito cybersecurity?

Le soluzioni di sicurezza di Juniper sono aperte ed estensibili, si basano su Junos OS e sono controllate da una tecnologia di automazione nativa, per integrarsi agevolmente nelle reti e negli stack di sicurezza attualmente utilizzati e facilitare la transizione verso architetture di rete completamente nuove.

Juniper Connected Security coniuga connettività e sicurezza estendendo la protezione a ogni singolo punto di connessione per creare una rete capace di rilevare le minacce. Che la rete si trovi on-premise o nel cloud, Juniper rileva le minacce in modo dinamico e applica policy di sicurezza che vanno oltre il semplice firewall perimetrale per arrivare all’edge, in modo da raggiungere ogni singolo utente e deployment di data center, riducendo drasticamente le aree attaccabili delle aziende.

Juniper ha recentemente annunciato Juniper Security Director Cloud, un’applicazione in cloud che distribuisce servizi di connettività e sicurezza in modo trasparente a branch office, utenti e applicazioni su vasta scala, massimizzando la protezione dalle minacce e minimizzando i costi operativi e generali.

Man mano che i clienti adottano architetture decentrate per avvicinare i servizi agli utenti finali, Security Director Cloud diventa uno strumento di protezione sempre più indispensabile per gestire un panorama di minacce in continua evoluzione.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.