Il futuro della Data Protection è di scena a VeeamON 2022

All'evento in corso a Las Vegas l'azienda illustra la sua visione per il futuro della Modern Data Protection e presenta i risultati del suo primo Ransomware Report.

E’ in corso a Las Vegas VeeamON 2022, l’annuale manifestazione che l’azienda fornitrice di soluzioni di backup, ripristino e gestione dei dati dedica ad aggiornare il mercato su roadmap soluzionie strategia che quest’anno raccoglie quasi 45mila partecipanti provenienti da tutto il mondo

“In occasione del VeeamON 2022 – ha dichiarato Anand Eswaran, CEO di Veeam –  non solo condividiamo la nostra visione del futuro della data protection, ma celebriamo anche il fatto che Veeam è attualmente il primo fornitore per la data protection sul mercato e che abbiamo registrato una crescita del 25% dell’ARR anno su anno per il primo trimestre del 2022, con i nostri business Cloud, SaaS e Kubernetes che sono cresciuti in modo significativo.”

Nel corso dell’ultimo anno, Veeam ha presentato più di 30 aggiornamenti di prodotto, tra cui Veeam Backup & Replication v11a che include le soluzioni cloud-native per la protezione dei dati su AWS, Azure e Google Cloud.

Queste innovazioni hanno garantito a Veeam un anno fiscale 2021 con una crescita del 27% delle entrate (ARR) su base annua, con Veeam Backup for Microsoft 365 che è cresciuto più rapidamente del previsto con una crescita del 73% su base annua e Veeam Availability Suite, cresciuta di oltre il 36% su base annua.

Questi trend è proseguito nel primo trimestre del 2022, con una crescita dell’ARR del 25% e un aumento del 78% su base annua per quanto riguarda l’offerta in abbonamenti.

Grazie a queste prestazioni, Veeam è il primo fornitore a livello mondiale nel secondo semestre del 21° anno nel mercato della replica e della protezione dei dati (DR&P) secondo quanto riportato nell’ultimo IDC Semi-annual Software Tracker, 2H’21 con una crescita su base annua che è risultata più del doppio rispetto a quella dei primi cinque concorrenti.

“Essere al primo posto nel mercato è un risultato enorme, non solo per Veeam ma per tutto il nostro ecosistema. Vogliamo ringraziare i nostri clienti e i nostri partner per aver reso tutto questo possibile – ha aggiunto Eswaran -. Durante il VeeamON 2022 i partecipanti potranno conoscere la roadmap di Veeam per il resto dell’anno e per il 2023, con ulteriori innovazioni rivoluzionarie che aiuteranno i clienti ad aumentare l’efficienza e l’agilità del business, a proteggere i loro dati indipendentemente da dove risiedono e a garantire che siano ben preparati per la prossima fase della trasformazione digitale.”

In occasione del VeeamON 2022, Veeam renderà noti anche i risultati del suo primo Ransomware Report.  Un’indagine indipendente condotta su oltre 1.000 responsabili IT che hanno subito attacchi informatici ha rivelato che in media il 47% dei dati di un’azienda è criptato e solo il 69% di questi dati è recuperabile.

L’indagine ha inoltre mostrato che il pagamento del riscatto non assicura il recupero, con il 94% degli aggressori che tentano di distruggere gli archivi di backup e con oltre la metà delle aziende che ha ammesso che i loro protocolli di cybersecurity richiedono una revisione completa o un miglioramento significativo per proteggersi dalle crescenti minacce.

Nel 2021, solo il 19% delle aziende è stato in grado di recuperare i propri dati senza pagare un riscatto; l’obiettivo di Veeam è aiutare il restante 81% a fare lo stesso.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

LEGGI ANCHE

Gli ultimi articoli