lunedì 28 Novembre 2022
6 C
Milano

L’industria dei rifiuti diventa smart con l’IoT

Elbana Servizi Ambientali sceglie di ridurre i consumi e l’impatto ambientale delle aree protette dell’Elba con l’Internet of Things di Zerynth

La crisi climatica e ambientale sta avendo un impatto sempre più negativo su tutto il territorio, rappresentando una minaccia anche per le aree protette del Bel Paese. A questo proposito, efficientare la gestione del ciclo rifiuti e monitorare puntualmente i parametri degli stabilimenti è necessario per garantire una maggiore tutela e sostenibilità ambientale.

Proprio con questo obiettivo, Elbana Servizi Ambientali (ESA), azienda per la gestione dell’intero ciclo dei rifiuti nei territori Comunali dell’Elba, ottimizza i processi, ha scelto di ridurre i consumi e minimizzare l’impatto ambientale scegliendo le soluzioni IoT di Zerynth.

L’Internet of Things consente infatti di disporre di un sistema di sorveglianza continuo del funzionamento di tutti gli impianti presenti negli stabilimenti, risparmiare sui costi ed efficientare i processi e le tempistiche di lavorazione, con un impatto decisivo in termini di sostenibilità sia economica che ambientale.

Monitoraggio costante 

ESA, in particolare, aveva bisogno di monitorare costantemente tutti i presidi per evitare l’eventuale fuoriuscita di odori dovuti all’ordinaria operatività, controllare il consumo di tutti gli asset presenti negli stabilimenti, anche tenendo sotto controllo le aperture delle porte dei capannoni in cui sono stoccati i rifiuti e il livello dei liquidi all’interno dei serbatoi, oltre ad efficientarne la gestione logistica degli svuotamenti.

La soluzione implementata da Zerynth ha permesso a ESA di supervisionare continuativamente e in modo rapido tutti i processi interni agli stabilimenti con ottimi benefici finali, soprattutto in termini di sostenibilità economica e ambientale. Inoltre, grazie alla visualizzazione dei dati in tempo reale su dashboard intuitive, ora è possibile monitorare il funzionamento degli impianti, dei consumi e i tempi di apertura delle porte dei capannoni.

“Ci siamo rivolti a Zerynth perché avevamo bisogno di uno strumento che ci permettesse di ottenere risultati da un punto di vista ambientale e nel tessuto connettivo sociale del territorio”, spiega Livio Giannotti, Vice Presidente di Elbana Servizi Ambientali. “La tecnologia IoT ci è stata d’aiuto per sviluppare un progetto orientato a monitorare i processi gestionali più sensibili, al fine di contenere l’impatto ambientale degli impianti di trattamento dei rifiuti sul territorio dell’Isola d’Elba e disporre di uno strumento di misurazione in grado di fornire dati precisi per la redazione del nostro Bilancio Sociale.”

“Utilizzando la piattaforma IoT di Zerynth, riusciamo a monitorare da remoto più macchinari all’interno degli stabilimenti”, racconta Massimo Diversi, Direttore Generale di ESA. “Gestire i processi in tempo reale significa essere pronti ad implementare strategie ottimali per migliorarne il funzionamento complessivo. Poter limitare l’impatto degli odori nelle aree limitrofe agli impianti era per noi una priorità.”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

LEGGI ANCHE

Gli ultimi articoli