Zoom: l’AI per un lavoro più flessibile e produttivo

Zoom Workplace, la nuova piattaforma di collaborazione basata sull'intelligenza artificiale, aiuta a reinventare il lavoro in team, a facilitare le connessioni e a migliorare la produttività, il tutto all'interno dell’esperienza Zoom che gli utenti apprezzano e di cui si fidano.

Zoom Video Communications ha annunciato Zoom Workplace, una piattaforma di collaborazione aperta e potenziata dall’Intelligenza Artificiale (AI) che mira a ridefinire il lavoro in team. La piattaforma offre nuove funzionalità per aiutare le aziende a:

  • Semplificare la comunicazione: Zoom Workplace unisce le diverse funzioni di Zoom, come videoconferenze, chat, telefono e whiteboarding, in un’unica piattaforma.
  • Migliorare la produttività: L’AI di Zoom Workplace aiuta gli utenti a svolgere compiti più velocemente e facilmente, come la trascrizione automatica delle riunioni, la creazione di riassunti e la traduzione in tempo reale.
  • Ottimizzare le esperienze di lavoro flessibili: Zoom Workplace è progettata per essere utilizzata da qualsiasi luogo e dispositivo, rendendola ideale per team ibridi e distribuiti.

Nuove funzionalità di AI Companion

Zoom continua a potenziare l’intelligenza artificiale all’interno della sua piattaforma, aiutando gli utenti a ottimizzare la loro produttività direttamente all’interno dei flussi di lavoro esistenti, valorizzando le competenze dei dipendenti e consentendo ai team di concentrare il loro tempo sulle attività più importanti. Le ultime innovazioni di Zoom AI Companion includono:

  • Ask AI Companion: un chatbot che può rispondere a domande su Zoom Workplace e su altri argomenti relativi al lavoro.
  • Funzionalità AI per Zoom Phone: AI Companion può ora aiutare gli utenti a gestire le chiamate telefoniche, come la trascrizione automatica delle voicemail e la creazione di riassunti delle conversazioni.
  • Capacità estese di Zoom Whiteboard: AI Companion può ora aiutare gli utenti a collaborare su Zoom Whiteboard, come la creazione di forme e diagrammi automatici.

“Abbiamo constatato l’impatto positivo che Zoom AI Companion ha avuto sulla nostra azienda e sui nostri clienti, trasformando il modo di lavorare e liberando tempo prezioso per la collaborazione in team”, ha dichiarato Smita Hashim, Chief Product Officer di Zoom. “Zoom Workplace con AI Companion contribuirà a risolvere le vere sfide dei clienti, riunendo le principali soluzioni di collaborazione in un’unica piattaforma basata sull’intelligenza artificiale per migliorare la produttività, l’efficienza e la routine lavorativa nel suo complesso, il tutto all’interno dell’esperienza Zoom che gli utenti apprezzano e di cui si fidano”.

Novità per Zoom Meetings

Per Zoom Meetings, gli utenti troveranno una nuova scheda Meetings all’interno dell’app Zoom che consentirà agli utenti di collaborare prima, durante e dopo le riunioni.

La Meeting tab supporta le visualizzazioni tradizionali del calendario e funge da punto centrale per gli ordini del giorno, le registrazioni e altre risorse condivise come documenti, oltre alle registrazioni intelligenti e riassunti delle riunioni realizzati da AI Companion.

L’anno scorso Zoom ha introdotto la chat continua durante le riunioni, che permette agli utenti di proseguire le conversazioni in chat in modo che la collaborazione possa continuare al di fuori delle riunioni in modo asincrono e per tutta la durata di un progetto. Con la nuova scheda dedicata alle riunioni, gli utenti possono accedere alla chat continua dalla scheda Meetings anche prima e dopo l’incontro.

Rafforzare le relazioni con i clienti con Zoom Business Services

I business services di Zoom includono soluzioni basate sull’intelligenza artificiale per il marketing, l’assistenza clienti e le vendite. Strettamente integrati con Zoom Workplace, gli Zoom Business Services consentono ai dipendenti a contatto con i clienti di fornire esperienze eccezionali durante l’intero customer lifecycle.

Zoom Contact Center

  • AI Companion for Contact Center offre visibilità in tempo reale sulle conversazioni degli agenti, sentiment dei clienti e riassunti.
  • Integrazione con WhatsApp e le e-mail inbound per una maggiore flessibilità.
  • Framework aperto per app personalizzate con informazioni sui clienti.
  • Integrazione con Zoom Workplace per trasferimenti fluidi ai team di back-office.

Zoom Contact Center e Zoom Phone offriranno anche un’integrazione con PCI Pal per consentire l’acquisizione sicura dei dati di pagamento, compresa l’attestazione di conformità PCI (AOC).  Inoltre, i clienti di Zoom Contact Center hanno ora la possibilità di archiviare alcuni dati localmente nel data center UE di Zoom, progettato per soddisfare le esigenze di archiviazione dei dati dei clienti con sede nell’UE.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

LEGGI ANCHE

Gli ultimi articoli