I condizionatori di LG per una Dubai a Impatto Zero

I sistemi di condizionamento di sono stati LG scelti per la creazione della prima comunità ad impatto zero del Medio Oriente, autosufficiente dal punto di vista energetico ed autonoma nell’uso delle risorse

LG conferma il suo impegno verso i temi dell’eco-sostenibilità con il convogimento nel progetto Dubai Sustainable City, il primo complesso urbano del Medio Oriente sostenibile a 360 gradi, premiato agli IPAD 2018, gli International Property Awards di Dubai.

La società responsabile per la realizzazione di questo progetto, Diamond Developers, ha scelto la partnership di LG e ha individuato nella soluzione di condizionamento VRF Multi V la tecnologia più adatta a soddisfare le esigenze di efficienza e sostenibilità di questo modello di città.

Complessivamente è stato implementato un sistema HVAC integrato basato su 600 unità di LG Multi V controllabili da remoto.

La prima comunità a impatto zero del Medio Oriente

La Città Sostenibile è un’autentica realizzazione di ambiente urbano sostenibile dal punto di vista sociale, economico ed ambientale, ideata per diventare un manifesto della sostenibilità a livello internazionale ed un modello di riferimento per le città di domani,.

Si tratta della prima comunità ad impatto zero del Medio Oriente, autosufficiente dal punto di vista energetico ed autonoma nell’uso delle risorse. Energia, acqua e rifiuti: tutto ciò che viene consumato, viene trattato e riutilizzato.

Il complesso, situato alla periferia di Dubai, racchiude abitazioni ed edifici multifunzionali per il suo sostentamento: 500 villette, per un totale di 2.700 abitanti, 11 serre che ospitano coltivazioni ortofrutticole biologiche per la produzione alimentare locale, e vari edifici ad uso misto disponibili per la locazione da parte di uffici e attività commerciali.

Sono presenti, inoltre, un hotel, una scuola, un centro di innovazione, un centro religioso, un complesso sportivo ed innumerevoli aree dove praticare sport o trascorrere il tempo libero.

La Città è circondata da una “cinta alberata”, un’area dove sono piantati 2500 alberi, che funge da “linea difensiva” contro l’inquinamento.

Al suo interno, il complesso è interamente car-free, fatta eccezione per le vie laterali e i parchi auto, e dotato di piste ciclabili e percorsi jogging all’ombra, oltre che di veicoli elettrici accessibili a visitatori e residenti.

Tutta la struttura sfrutta l’energia solare, attraverso pannelli solari fotovoltaici installati sopra i tetti degli edifici e delle aree di parcheggio.

Questi forniscono gratuitamente energia alla città per varie finalità, come l’illuminazione stradale, il rifornimento dei veicoli elettrici, il trattamento delle acque di scarico e la gestione della fattoria urbana.

Inoltre le pareti degli edifici sono rivestite di una particolare vernice riflettente, che devia la luce solare e riduce il calore negli interni.

Anche dal punto di vista idrico il complesso è all’avanguardia: il consumo complessivo è contenuto grazie a un sistema di biofiltri, che consente il filtraggio e il riutilizzo dell’acqua.

Il complesso ospita, infine, il primo edificio della regione a bilancio energetico positivo.

Questo stabile, sede di SEE Nexus, centro di innovazione considerato il cervello della Città Sostenibile, produrrà, in un periodo di vita utile stimato in 50 anni, il 140% del suo fabbisogno energetico complessivo, compensando così le emissioni di CO2 prodotte durante le fasi di costruzione, operatività e successivo smantellamento.

I numeri dimostrano che la Città Sostenibile è un modello di sostenibilità vincente: in un anno di attività è stato possibile coprire l’84% del fabbisogno energetico totale grazie all’energia solare; le iniziative di sostenibilità hanno permesso, inoltre, di riciclare l’84% dei rifiuti totali prodotti ed evitare 6.741 tonnellate di emissioni di gas serra.

L’importanza di un condizionamento efficiente a Dubai

All’interno di questa realtà complessa era fondamentale che anche gli impianti HVAC fossero in linea con le generali esigenze di efficienza e sostenibilità del progetto, poichè le temperature massime superano i 40 gradi durante i mesi estivi e l’aria condizionata rappresenta, quindi, la fonte di consumo energetico più rilevante (complessivamente il 70% dell’energia degli edifici della comunità).

È stato necessario, pertanto, individuare una soluzione che fosse altamente efficiente sotto il profilo energetico, e al tempo stesso in grado di fornire prestazioni elevate ed operatività ininterrotta durante la stagione estiva, oltre che un certo grado di flessibilità nel controllo e nella gestione.

Dopo un’attenta analisi di tutti i principali produttori di VRF, Diamond Developer ha scelto di affidarsi a LG e di adottare il sistema LG Multi V.

La soluzione vanta, infatti, elevati risultati in termini di risparmio energetico e, grazie alla funzione Auto Dust Removal (presente nella versione tropicalizzata di LG Multi V), è in grado di offrire prestazioni costanti, anche in condizioni ambientali particolarmente corrosive o in caso di scarsa manutenzione.

Inoltre LG Multi V consente agli utenti di monitorare e gestire le unità da remoto tramite smartphone. Infine le dimensioni compatte consentono di risparmiare spazio sui tetti dove le unità sono collocate, mentre la silenziosità degli impianti permette ai residenti di godere dei propri ambienti nel massimo del comfort e della tranquillità.

“Dopo un anno di utilizzo di LG Multi V, possiamo dirci estremamente soddisfatti della tecnologia adottata – ha commentato Muawieh Radaideh, CEO di SEE Nexus, la società di consulenza tecnica della Città Sostenibile -. LG ha dimostrato di essere una azienda innovativa e un partner affidabile, in grado di lavorare efficacemente al fianco dei vari team di progetto, fornendo un servizio eccellente sia in fase di progettazione e consulenza tecnica che di installazione.”

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.