Wildix: Capex, mobile e security nel futuro dell’UCC

Steve Olser, CEO di Wildix, nel corso dell’UCC Summit 2020 esorta system integrator e MSP a evolvere in consulenti di business, riafferma la dedizione dell’azienda verso i dettami dell’As a service, mobile e security e annuncia novità quali Wizyconf, soluzione professionale di videoconferenza Web che non richiede configurazione

0
1
Steve Olser, CEO di Wildix, durante l'UCC Summit 2020 di Barcellona

“System integrator e MSP devono fronteggiare nuovi nemici, che mettono a rischio la loro stessa esistenza. Sono i “vendor vampiri” che tradiscono il Canale proponendo la tecnologia direttamente al cliente finale, risucchiando le vendite e gli sforzi tecnici di system integrator e MSP, rubandogli i clienti migliori e relegandoli al ruolo di semplici agenti commerciali.”

È con questo approccio molto diretto che Steve Olser, CEO di Wildix, si è rivolto ai partner di Canale nel corso dell’UCC Summit 2020 tenutosi a Barcellona e in contemporanea a Dallas.

Olser mette in guardia le piccole realtà di Canale dalla seduzione di alte marginalità e dall’opportunità di veicolare prodotti di un importante brand internazionale sostenendo che l’interesse dei “vendor vampiri” è solo quello di sottrare loro i clienti.

A questa visione Olser contrappone l’approccio totalmente indiretto di Wildix, il cui obiettivo è aiutare i Partner a crescere “perché – dice il CEO di Wildix – il 100% delle nostre vendite proviene da voi e il vostro successo è il nostro successo”.

Wildix cresce e amplia la presenza globale

Wildix continua ad ampliare la sua diffusione, con la recente espansione sul mercato statunitense, l’apertura di nuovi uffici europei (il più recente in Spagna) e il prossimo ingresso nel mercato asiatico del Pacifico.

Steve Olser, CEO di Wildix

Anche i numeri crescono, con un +32% di fatturato a livello globale rispetto all’anno precedente e un aumento molto significativo (+274%) della componente di servizio basata sui contratti ricorrenti ad abbonamento mensile.

“I sistemi telefonici PBX non sono più al centro del business perché – sottolinea Olser – sta prevalendo il modello As a service. Le aziende perseguono i loro obiettivi di business e si indirizzano verso chi è in grado di fornire una corretta soluzione di business e un adeguato ritorno sull’investimento. Il valore è la relazione solida con il cliente e la competenza sul mercato UCC e non la capacità di vendere un prodotto”.

Il CEO di Wildix invita, dunque, i propri partner di Canale ad allontanarsi da un approccio basato sull’offerta del prezzo più basso per focalizzarsi, invece, sul valore di business dei clienti; in altre parole, a modificare il proprio ruolo per diventare “business consultant”.

A sostegno di un modello sempre più “Opex-based”, Wildix annuncia l’impegno a garantire il rilascio di una nuova major release dei suoi software a cadenza annuale.

La ricetta Wildix

Per contrastare la percezione di un valore, basato più sull’attrattiva del brand che su un vero ritorno per i clienti, Olser invita i partner a sfruttare l’intero ecosistema Wildix e a presentarsi come una rete globale.

Il CEO di Wildix richiama il modello di McDonalds, invitando ogni singola azienda locale a utilizzare il brand Wildix per promuovere il proprio business.

“Insieme – afferma Olser – siamo più grandi e più forti del più importante vendor. L’evento UCC Summit 2020 sta raccogliendo ora a Barcellona e in Texas 600 partner a cui corrispondono oltre 10mila venditori. Questo significa che l’intero ecosistema di Canale di Wildix è più grande di quello di qualsiasi vendor. Ogni nostro parftner fa parte di una rete globale, che può sostenere anche business su scala globale”.

Per combattere questa lotta Wildix ha messo a punto nuove “armi” e l’UCC Summit 2020 è stato l’occasione per annunciare soluzioni e aggiornamenti tecnologici.

Wildix Wizyconf

Wizyconf è una nuova soluzione di videoconferenza che l’azienda estone definisce come uno dei passo più audaci nel mondo della videoconferenza.

L’idea che guida questa soluzione è di abilitare una videoconferenza di livello professionale via Web (che sfrutta il WebRTC), con la massima semplicità d’uso, eliminando gli ostacoli legati agli aspetti di configurazione.

Wizyconf si avvale di un telecomando, analogo per aspetto a quello di un normale televisore, da cui è possibile attivare la sessione di videoconferenza sul PC con un semplice click.

La soluzione utilizza due webcam: una statica di risoluzione 4K ultra HD e una di tipo PTZ con angolo di visuale da 120° e zoom ottico 12X.

Grazie all’integrazione di una tecnologia di Intelligenza Artificiale Wizyconf è in grado di focalizzare automaticamente la trasmissione video sulla persona o il gruppo che sta parlando. L’elòevata qualità audio è garantita da due microfoni HD.

Wizyconf è, in realtà, una soluzione di portata più ampia poiché consente di creare uno spazio video virtuale e condiviso per comunicare, condividere documenti, interagire, lavorare in team su presentazioni e disegni, aggiungere commenti, evidenziare e così via.

Barcellona Wildix UCC Summit 2020

Wildix collaboration App

Novità anche per la Collaboration App di Wildix, disponibile per iOS e Android, che si arricchisce di nuove funzionalità e miglioramenti.

Sono state introdotte nuove funzionalità di collaborazione per le Chat di gruppo, con la possibilità di creare gruppi, inoltrare messaggi, silenziare un gruppo specifico, inviare reazioni (mi piace, non mi piace), segnare messaggi come non letti, postare foto e aggiungere testi; il tutto in modo sincronizzato con la soluzione di collaboration usata sul desktop.

Migliorata anche la cronologia della chat con ricerche per parole chiavi o argomenti, sia in chat di gruppo sia individuali.

L’aggiunta del supporto per la videoconferenza all’interno del browser Safari abilita anche per gli utenti di Apple iOS la realizzazione di videoconferenze “on the go”.

Anche la condivisione dei documenti è stata migliorata per permettere all’utente di attingere direttamente dalla galleria o dall’archivio dello smartphone.

Da segnalare anche la possibilità che l’organizzatore di una chat possa sbloccare da dispositivo mobile la Web conference nel caso in cui lui sia in ritardo, ma gli altri partecipanti già presenti.

WMS 5

Un altro passo importante è il rilascio della versione 5 di WMS (Wildix Management System), l’interfaccia Web-based di amministrazione del centralino telefonico e dei servizi di Unified Communications, che rappresenta il “cuore” del sistema di comunicazione Wildix.

La nuova release si caratterizza per l’incremento di funzionalità, l’ottimizzazione dei servizi e per un’impostazione di collaboration che risponde a una visione “mobile first”.

Un altro aspetto distintivo di WMS 5 è la focalizzazione sugli aspetti di sicurezza in un’ottica “secure by design” che prevede la cifratura di tutto il traffico media sia su chiamate interne sia esterne.

WMS 5 prevede novità nel codec audio aperto Opus, che migliora la qualità audio occupando meno spazio di archiviazione.

Sfruttando il nuovo codec Wildix conta di mettere a disposizione a breve anche la funzionalità di trascrizione automatica delle chiamate che permetterà di effettuare ricerche all’interno delle chiamate con query di tipo testuale sui file contenenti la trascrizione.

La nuova release introduce anche la possibilità di mostrare un’identità differente nelle chiamate in uscita e di mettere in pausa la registrazione di una chiamata senza dover far ricominciare il processo di registrazione. Inoltre, offre la possibilità di effettuare update da remoto.

L’integrabilità verso soluzioni software di terze parti è stata estesa con il supporto per la soluzione CRM Zoho, il sistema di ticketing Zendesk, la soluzione di helpdesk in cloud Freshdesk, il software ERP Sage e la soluzione SAP Business One.

Wildix Kite

Migliorato anche Wildix Kite, uno strumento che sarebbe limitante definire solo di live chat. SI tratta, infatti, di una soluzione professionale per la comunicazione orientata al business basata sulla tecnologia WebRTC che porta la Unified Communication ai siti Web.

Wildix Kite connette le aziende con i loro clienti fornendo la possibilità ai visitatori di un sito, con un semplice click, di interagire con il referente che stanno cercando attraverso chat, chiamata o videochiamata, così come di condividere con lui schermo e documenti.

Tra le novità anche un nuovo agent di ricerca, chat multi utente e un nuovo strumento di notifica via SMS che, in caso il cliente contattato non risponda al telefono cellulare, invia in automatico un sms di notifica, con il link Kite per essere ricontattati.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.